ELENA MARESCOTTI
PROFESSORE ASSOCIATO (M-PED/01)
 
Afferenza: Dipartimento di Studi Umanistici
Presso: Sezione di Scienze umane
Via Paradiso 12
44121 - Ferrara
Contatti: elena.marescotti@unife.it
0532 293511 - Telefono dell'Ufficio
Ricevimento:

Fino a nuove disposizioni, il ricevimento studenti si svolgerà via email e/o colloqui sulla piattaforma Google Meet (in questo caso, gli studenti dovranno concordare via e-mail un appuntamento con la Docente)

----------------------------------------------------------------------------------------

TESI DI LAUREA

 

Al fine di organizzare al meglio le attività relative alle tesi di laurea, si comunica che le studentesse/gli studenti interessate/i ad essere seguite/i dalla Prof.ssa Elena Marescotti come Relatrice, dovranno attenersi scrupolosamente alle seguenti indicazioni.

La docente non potrà prendere in considerazione richieste pervenute al di fuori dai periodi sotto riportati o formulate in modo difforme rispetto a quanto indicato.

 

1) QUANDO presentare la richiesta per essere seguiti come Relatrice dalla Prof.ssa Elena Marescotti?


per la sessione del 15/03/2022: inviare una email alla Docente dal 1 al 15 ottobre 2021 (disponibilità: n. 2 laureande/i in “Educazione degli adulti”)

 

per la sessione del 19/07/2022: inviare una email alla Docente dal 10 al 25 gennaio 2022 (disponbilità: n. 3 laureande/i in “Educazione degli adulti” e n. 1 laureande/i in “Storia dell’educazione”)

 

per la sessione del 17/11/2022: inviare una email alla Docente dal 1 al 15 marzo 2022 (disponbilità: n. 3 laureande/i in “Educazione degli adulti” e n. 1 laureande/i in “Storia dell’educazione”)

 

per la sessione del 09/03/2023: inviare una email alla Docente dal 01 al 15 ottobre 2022 (disponibilità: n. 5 laureande/i in “Educazione degli adulti” e n. 2 laureande/i in “Storia dell’educazione”)

 

 

1) COME presentare la richiesta per essere seguiti come Relatrice dalla Prof.ssa Elena Marescotti?


Nella email di richiesta inviata alla Docente è necessario indicare:

 

- La Sessione di Laurea in cui si intende, realisticamente, discutere la tesi

 

- L'ambito disciplinare di riferimento ("Storia dell'educazione" o "Educazione degli adulti")

 

- Due diverse tematiche di interesse, non generiche e coerenti con l'ambito disciplinare di riferimento, sollecitate dal programma d'esame, da specifiche letture, dall’esperienza di tirocinio o di lavoro, dai temi orientativi indicati dalla Docente nella cartellina online "Informazioni utili" (cfr. sito web dell’insegnamento in questione)

Tali tematiche dovranno essere abbozzate nei loro possibili sviluppi futuri e costituiranno il punto di partenza per avviare un confronto con la Docente e arrivare a stabilire insieme il progetto di tesi.

Ciò significa che è richiesta una documentazione preliminare (una prima ricerca online e, soprattutto, in biblioteca di fonti in argomento, cui riservare una prima lettura informativa), in modo tale che la/il proponente abbia almeno una cognizione di base fondata relativamente al tema scelto e possa individuarne alcune piste di riflessione e approfondimento. Nella proposta dovranno essere quindi indicate le fonti su cui ci si è documentati.

 

- Una bozza di Indice di ognuna delle due tematiche proposte, ovvero una ipotesi circa i Capitoli (3 o 4, non di più) e i relativi Paragrafi, ognuno con un suo titolo, in modo che si possa evincere, sia pure a grandi linee, l’articolazione tematica proposta.

 

Non saranno prese in considerazione proposte generiche, troppo ampie e quindi non fattibili (il tema deve essere circoscritto ad alcuni aspetti specifici, non proposto "in generale") o che ricalcano pedissequamente quanto riscontrato nelle lezioni o nei testi studiati per l'esame o nell’esperienza di tirocinio.

Le proposte devono essere ESPLICITAMENTE ATTINENTI alle discipline di cui la Docente è titolare.

Poiché non sarà possibile accogliere tutte le richieste, dato che la Docente ha un numero di disponibilità di circa 25 laureandi per anno, la Docente raccoglierà le proposte pervenute e, nell’arco di qualche giorno dopo la conclusione del periodo indicato, invierà alle/i proponenti comunicazione di accettazione o meno della proposta.

La valutazione delle proposte seguirà i seguenti criteri: rispetto scrupoloso delle indicazioni relative al QUANDO e COME presentare la proposta; attinenza con la disciplina di riferimento; chiarezza e coerenza dei temi proposti; pertinenza delle fonti; fattibilità.