curriculum

Nel dicembre 1999 consegue la laurea in Lingue e Letterature straniere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Filologia e Linguistica germanica dal titolo "Un manuale di tedesco per Italiani del XV secolo: lo Sprachbuch di Meister Jörg" (voto: 110/110 cum laude).
Nel medesimo anno consegue anche il titolo di 'Magistra Artium' presso la Philosophische Fakultät della Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität di Bonn (voto: sehr gut / ottimo) in seguito alla partecipazione al programma di scambio tra le Università di Firenze e Bonn "Studi Italo-Tedeschi".
Nel 2001 è ammessa, con borsa di studio, al dottorato di ricerca in Filologia e Linguistica germanica presso l'Università degli Studi di Siena (ciclo XVII).
Nel 2005 consegue il titolo di Dottore di Ricerca con una tesi dal titolo "La letteratura culinaria in bassotedesco medio. Un'indagine linguistica e storico-culturale sulla base del ricettario di Wolfenbüttel (cod. Guelf. Helmst. 1213)".
Da febbraio 2009 a gennaio 2011 è titolare di assegno di ricerca presso la Scuola di dottorato in Scienze del testo, sezione di Filologia e linguistica germanica (Università di Siena). Linea di ricerca: "La letteratura tecnico-scientifica (Fachliteratur) in area germanica tra medioevo e età moderna".
Per l'a.a. 2010-2011 è docente a contratto di Filologia germanica, in collaborazione con l'insegnamento ufficiale, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo (Università di Siena).
Dall'a.a. 2010-11 all'a.a. 2013-14 è docente a contratto di Filologia germanica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, poi Dipartimento di Studi Umanistici, dell'Università di Ferrara.
Per l'a.a. 2013-14 è docente a contratto di Filologia germanica presso la Facoltà di Lettere dell'Università telematica eCampus.
Il 13 gennaio 2014 consegue l'abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di II fascia per il settore concorsuale 10/M1 Lingue, Letterature e Culture germaniche.
Dal 14 aprile 2014 al 28 febbraio 2015 è ricercatore a tempo determinato di Filologia germanica presso la Facoltà di Lettere dell'Università telematica eCampus.
Dal 1 marzo 2015 è professore associato di Filologia germanica presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Ferrara.

PRINCIPALI INCARICHI ISTITUZIONALI:

Da febbraio 2022: membro della Commissione Paritetica Docenti Studenti in rappresentanza del Corso di Studi magistrale in Lingue e Letterature straniere (LM-37).

Da novembre 2018 a ottobre 2021: Coordinatrice del Corso di Studi triennale in Lingue e letterature moderne (L11).

Da dicembre 2018: Delegata Erasmus e mobilità internazionale del Dipartimento di Studi Umanistici per i CdS in Lingue e Letterature moderne (L11) e Lingue e letterature straniere (LM37).

Da novembre 2015 a dicembre 2018: Delegata Erasmus e mobilità internazionale del Dipartimento di Studi Umanistici.

PREMI E RICONOSCIMENTI:

Nel 2000 vince il premio per la miglior tesi di laurea in Filologia Germanica discussa nell'anno 1999 conferito dall'Associazione Italiana di Filologia Germanica (AIFG).
Nel 2012 vince il premio "Piergiuseppe Scardigli" con il testo "Die deutsche Bearbeitung der Epistula Anthimi de observatione ciborum. Edition und Kommentar" (Göppingen: Kümmerle Verlag 2011).

MEMBERSHIP:

Associazione Italiana di Filologia Germanica (AIFG) (dal 2001).
Mellomalderfilologi / Medieval Philology, Università di Bergen (dal 2014).
Centro Interuniversitario di Ricerca sulla Storia degli Insegnamenti Linguistici (CIRSIL) (dal 2014).

Ha al suo attivo le seguenti pubblicazioni:

2022

- A scuola di tedesco nel tardo Medioevo. Edizione critica di due testi didattici del XV secolo (Ettwas von bůchstaben e Augsburger Fibel – Hannover, Kestner Museum, E(rnst) n. 128), Alessandria: Edizioni dell’Orso 2022 (Bibliotheca Germanica. Studi e testi. 50). (monografia)

2021

- Miscellanee personalizzate e codici bimediali: i volumi di Claus Spaun del Kestner Museum di Hannover. «Medioevo Europeo» 5/2 (2021), pp. 211-226. (articolo su rivista scientifica online)

2019a

- Imparare a leggere nel XV secolo: considerazioni sul lessico tecnico di Ettwas von bůchstaben e della Augsburger Fibel. «Filologia germanica / Germanic Philology» 11 (2019) (Testi tedeschi dalla metà del XIV sec. alla Riforma / German Texts from the Mid-Fourteenth Century to the Reformation), pp. 35-54. (articolo su rivista di classe A)

2019b

- Un maestro di tedesco del XVI secolo: Sebastian Helber e il Teutsches Syllabierbüchlein. In: Félix San Vicente (a c. di), Grammatica e insegnamento linguistico. Approccio storiografico: autori, modelli, espansioni, Bologna: CLUEB 2019 (Quaderni del CIRSIL: 12 / Alma-DL. Quaderni di ricerca), pp. 107-125. (contributo in volume)

2018a

- Zur Kasusbezeichnung im Hoch- und Niederdeutschen des Spätmittelalters und der Frühen Neuzeit. Ein Vergleich. «Zeitschrift für deutsche Philologie» (ZfdPh) 137/1 (2018), pp. 129-149. (articolo su rivista di classe A)

2018b

- Die ,Münstersche Grammatik‘. Neuedition und Kommentar. Mit einer Untersuchung des grammatischen Fachwortschatzes, Göppingen: Kümmerle Verlag 2018 (Göppinger Arbeiten zur Germanistik. 788). (monografia)

2018c

- Ricettari tedeschi di età medioevale: tra cucina e medicina. In: Valeria Di Clemente (a c. di), Aspetti della letteratura medica tedesca medievale, Leonforte: Euno Edizioni 2018, pp. 53-90 (contributo in volume)

2018d

- Testi tecnici del Medioevo: nota introduttiva alla Fachliteratur di area tedesca. In: Valeria Di Clemente (a c. di), Aspetti della letteratura medica tedesca medievale, Leonforte: Euno Edizioni 2018, pp. 9-30. (contributo in volume)

2017a

- Grammatikunterricht im spätmittelalterlichen Deutschland: Der Tractatulus dans modum teutonisandi casus et tempora. In: Marialuisa Caparrini, Maria Rita Digilio, Fulvio Ferrari (a c. di), La letteratura di istruzione nel Medioevo germanico. Studi in onore di Fabrizio D. Raschellà, Barcelona - Roma: Fédération Internationale des Instituts d’Études Médiévales 2017 (Textes et Études du Moyen Âge. 87), pp. 51-66. (contributo in volume)

2017b

- La letteratura di istruzione nel Medioevo germanico. Studi in onore di Fabrizio D. Raschellà, a cura di Marialuisa Caparrini, Maria Rita Digilio, Fulvio Ferrari, Barcelona – Roma: Fédération Internationale des Instituts d’Études Médiévales 2017 (Textes et Études du Moyen Âge. 87). (curatela)

2017c

- Medical and Dietetic References in Medieval German Cookbooks, "I castelli di Yale online" V,1 (2017), pp. 17-40. (articolo su rivista online)

2015

- La centralità della figura della regina nella Lucretia della Kaiserchronik: osservazioni linguistico-testuali, in: Maria Elena Ruggerini, Veronka Szőke (a c. di), Dee, profetesse, regine e altre figure femminili nel Medioevo germanico, Atti del XL Convegno dell’Associazione Italiana di Filologia Germanica, Cagliari, 29-31 maggio 2013, Cagliari: CUEC editrice 2015, pp. 191-207. (contributo in volume)

2014
- Kann der Arzt auch ein guter Koch sein? Die Kochrezepte in der deutschen Bearbeitung der Epistula Anthimi de observatione ciborum, in: Andrea Hofmeister-Winter, Helmut W. Klug, Karin Kranich (Hrsg.), Der Koch ist der bessere Arzt. Zum Verhältnis von Diätetik und Kulinarik im Mittelalter und in der Frühen Neuzeit, Fachtagung im Rahmen des Tages der Geisteswissenschaften 2013 an der Karl-Franzens-Universität Graz, 20.6.-22.6.2013, Frankfurt a.M.: Lang 2014, (Mediävistik zwischen Forschung, Lehre und Öffentlichkeit. 8), pp. 161-175. (contributo in volume)

2011

- Die deutsche Bearbeitung der Epistula Anthimi de observatione ciborum. Edition und Kommentar, Göppingen: Kümmerle Verlag 2011 (Göppinger Arbeiten zur Germanistik. 760). (monografia)

2010

- Le abitudini alimentari delle popolazioni germaniche nelle fonti antiche, in: Vittoria Dolcetti Corazza, Renato Gendre (a c. di), X Seminario avanzato in Filologia germanica. I Germani in Tacito, Alessandria: Edizioni dell'Orso 2010, pp. 283-296. (contributo in volume)

2009a

- Internazionalità e regionalità nei libri di cucina medioevali di area germanica: circolazione di ricette, circolazione di parole, in: Letizia Vezzosi (a c. di), La letteratura tecnico-scientifica nel Medioevo germanico: Fachliteratur e Gebrauchstexte, Alessandria: Edizioni dell'Orso 2009, pp. 43-55. (contributo in volume)

2009b

- Per un approfondimento dei germanismi dell' Epistula Anthimi de observatione ciborum: bridum/spiss, sodinga/prue, "Linguistica e Filologia" 29 (2009), pp. 179-196. (articolo su rivista di classe A)

2008

- La rielaborazione in tedesco dell'Epistula Anthimi de observatione ciborum, in: Vittoria Dolcetti Corazza, Renato Gendre (a c. di), VIII Seminario avanzato in Filologia germanica. Lettura di testi tedeschi medioevali, Alessandria: Edizioni dell'Orso 2008, pp. 333-346.(contributo in volume)

2007a

- L'espressione del futuro in altotedesco protomoderno sulla base della testimonianza della tradizione manoscritta dello Sprachbuch italo-tedesco, "Linguistica e Filologia" 24 (2007), pp. 85-107. (articolo su rivista di classe A)

2007b

- traduzione del Volksbuch del 1535 "Eyn newer M. Elucidarius", in: Il nuovo Meister Elucidarius. Un Volksbuch, a c. di Carmela Giordano, Quaderni di Traduzione 3, Bibliotheca Aretina, Roma 2007. (traduzione dal tedesco protomoderno)

2006

- La letteratura culinaria in bassotedesco medio. Un'indagine linguistica e storico-culturale sulla base del ricettario di Wolfenbüttel (Cod. Guelf. Helmst. 1213), Göppingen: Kümmerle Verlag 2006 (Göppinger Arbeiten zur Germanistik. 732). (monografia)

2002

- Il ricettario bassotedesco medio del cod. Guelf. Helmst. 1213 di Wolfenbüttel. Caratteri stilistici e sintattici, "AION - Sezione Germanica", n.s. XII, 2 (2002) [2004], pp. 45-62. (articolo su rivista di classe A)

2001

- Un manuale di tedesco per Italiani del XV secolo: lo Sprachbuch di Meister Jörg. Introduzione all'opera e edizione dei due testimoni fiorentini (Magl. IV 66 e Ashb. 352), Göppingen: Kümmerle Verlag 2001 (Göppinger Arbeiten zur Germanistik. 694). (monografia)