Fabio Conato
Nato a Bologna il 30 Settembre 1965

1 - Profilo scientifico sintetico

Laureato in Architettura nel 1991 con 110 e lode, ha subito intrapreso un'intensa attività scientifica in qualità di consulente del Comitato Scientifico del Salone Internazionale dell'Industrializzazione Edilizia, una delle tre più importanti manifestazioni del settore delle costruzioni in ambito europeo, partecipando al progetto scientifico di convegni, mostre e pubblicazioni di respiro internazionale. Cultore della materia già dai primi anni Novanta, viene nominato docente a contratto a partire dal 1994-95, è ricercatore ICAR 12 dal 1999 e Professore Associato di Tecnologia dell'Architettura dal 2010. Docente di Materiali e Progettazione di Elementi costruttivi presso la Facoltà di Architettura di Ferrara, ha da oltre dieci anni sviluppato attività di ricerca nel settore dell'involucro edilizio. Dall'emanazione del Decreto Legislativo 192/2005 e delle più recenti normative sismiche, acustiche ed energetiche ha orientato l'attività scientifica verso il tema delle tecnologie di involucro finalizzate al controllo ed alla certificazione delle prestazioni. E' stato responsabile dell'Obiettivo realizzativo 'Involucri ad elevate prestazioni', nell'Ambito del Laboratorio Larco, accreditato nella rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna nonché coordinatore del programma di ricerca misura 3.1.a 'Sistemi integrati di involucro e impianti’. E' membro della Collegiale di Dottorato di ricerca ICAR 12 ed è tutor di numerose tesi di dottorato, nonché relatore di numerose tesi di laurea. È stato Presidente della Commissione di Esame di Stato 2012, per l’abilitazione all’esercizio della professione.
Ha svolto e svolge numerose attività in ambito di Ateneo, quali quelle di Delegato di Dipartimento per l’Orientamento e per il Tutorato. È stato inoltre membro designato della Commissione Statuto ed è coordinatore della didattica del primo anno del Corso di Laurea in Architettura.
E' autore di saggi, pubblicazioni ed articoli su libri e riviste di respiro nazionale ed internazionale. Ha nel tempo svolto un'attività di progettazione esecutiva e ricerca applicata a specifici casi di studio, con forte attinenza disciplinare. E' nel tempo chiamato a partecipare a seminari, conferenze, convegni e workshop in qualità di esperto sui temi dell'involucro edilizio e dell'efficienza energetica degli edifici.


2 - Sintesi di dettaglio dell’attività didattica

2.1 - Attività nei corsi della Facoltà di Architettura di Ferrara

• Dall'anno accademico 1991/92 al 1994/95 é nominato Cultore della materia e partecipa all'attività didattica dei corsi di Tecnologia dell’Architettura.
• Negli anni accademici '94/'95, '95/'96 é professore a contratto di Materiali e Progettazione di Elementi Costruttivi (30 h) all'interno del Laboratorio di Progettazione I.
• Nell'anno accademico 1996/97 é professore a contratto di Tecnologia dell'Architettura, disciplina caratterizzante (120 h) del Laboratorio di Costruzione dell'Architettura I.
• Negli anni accademici 1997/98 e 1998/99 é professore a contratto di Materiali e Progettazione di Elementi Costruttivi (120 h), esame fondamentale del primo anno.
• Collabora alle attività didattiche del corso di ‘Progettazione Ambientale’, tenuto dal prof. Stefano Comandini, svolgendo alcune lezioni su temi relativi ai regolamenti edilizi redatti in chiave di sostenibilità ambientale, per gli anni accademici dal 1999/2000 al 2004/2005.
• Dal Novembre 1999 è Ricercatore presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi di Ferrara e come tale ottiene in affidamento la Cattedra di Materiali e Progettazione di Elementi Costruttivi (120 ore) per gli anni accademici 1999/2000, 2000/2001, 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004, 2004/2005, 2005/2006, 2006/2007, 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010.
• Dal Dicembre 2010 è Professore Associato nel settore scientifico disciplinare ICAR 12 presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi di Ferrara e come tale è titolare della Cattedra di Materiali e Progettazione di Elementi Costruttivi (120 ore) per gli anni accademici 2010/2011, 2011/2012, 2012/2013, 2013/2014, 2014/2015.
• Nell’anno accademico 2011-2012 è stato titolare del Modulo di Materiali e progettazione di Elementi costruttivi (30 ore) all’interno del Laboratorio di Progettazione Architettonica 1 e del Modulo di Materiali e Progettazione di Elementi Costruttivi (30 ore) all’interno del Laboratorio di Progettazione del Prodotto 1 (Corso di Laurea in Design del Prodotto industriale).
• Nell’anno accademico 2014-2015 è stato titolare del Modulo ‘Progettazione Ambientale’ nel Corso integrato di Progettazione ambientale (40 ore), collocato al terzo anno del Corso di Laurea Magistrale presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli studi di Ferrara

2.2 - Altre attività in ambito di Ateneo

• E’ membro effettivo delle Commissioni di Laurea dal 1999 al 2015.
• E’ coordinatore della didattica del primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Architettura
• Da Novembre 2010 è delegato di Dipartimento per l’Orientamento e per il Tutorato
• E' membro desinato della Commissione Statuto
• E' membro della Commissione per la prova di ammissione alla Facoltà di Architettura per l'A.A. 2000/01, 2001/2002, 2002/2003, 2009/2010, 2010/2011, 2011/12, 2012/13, 2013/14.
• E' presidente della Commissione di Esame di Stato 2012, per l’abilitazione all’esercizio della professione.

2.3 - Attività di relatore a tesi di laurea

• Nella prima sessione di laurea della Facoltà di Architettura, in Febbraio 1997, é relatore della tesi 'Tracce di una storia' le cui candidate, Claudia Fava e Carlotta Lo Verde, riportano la votazione di 110/110 e lode. Un estratto di tale tesi é pubblicata su 'Costruire in laterizio'.
• Nel Luglio 1998 è relatore alla tesi 'Ipotesi di Recupero del Complesso Rurale ed Ecclesiastico di Montecalvo (BO)' la cui candidata, Stefania Filippini, riporta la votazione di 110/110 e lode.
• Nell'Ottobre 1998 è relatore alla tesi 'Ipotesi di Recupero del Complesso Monumentale dell'Abbazia di Monteveglio (BO)' il cui candidato, Michele Saglioni, riporta la votazione di 110/110 e lode e che ha come oggetto la gestione tramite elaboratore elettronico dell'intervento sull'edificio storico.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Ipotesi di recupero del complesso di Villa Venturi a Malalbergo’, laureande Lucia Bentivogli, Silvia Buriani. Tesi discussa in Luglio 1999.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Ipotesi di recupero di un borgo dei cavatori di gesso a Bologna’, laureanda Annalisa Piermartini. Tesi discussa in Ottobre 1999.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Ipotesi di recupero del complesso di San Salvatore a Bologna’, laureandi Enrico Laurenti, Maria Beatrice Tarabusi. Tesi discussa in Febbraio 2000.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Progetto di edificio residenziale secondo i criteri di sostenibilità ambientale del Programma Brick, del Comune di Bologna’, laureanda Francesca Landi. Tesi discussa il Marzo 2000
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Ipotesi di recupero del complesso storico di Villa della Mensa a Sabbioncello San Vittore (FE)’, laureando Marco Mazzi. Tesi discussa in Luglio 2000
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Il Navile. Tecnologie tradizionali per la riqualificazione del canale navigabile da Bologna a Passo Segni’, laureande Giulia Archetti e Perla Sandri. Tesi discussa nel Marzo 2006.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Teatro popolare di Sciacca, proposta di recupero attraverso il completamento funzionale e tecnologico dell’edificio nel suo contesto’, laureando Giuseppe Camillo Santangelo. Tesi discussa il 9 Novembre 2006. La tesi è stata segnalata al Premio Nardi 2007.
• E’ relatore della Tesi di laurea ‘Recupero dell’ex fabbrica Torreggiani a Bologna, con realizzazione di residenza solidale per anziani’, laureanda Boriana Kostadinova. Tesi discussa nell’Ottobre 2011.
• E’ relatore, unitamente al Prof. R. Di Giulio, della Tesi di laurea ‘Costruire sulla
città: Strategie di rigenerazione urbana a impatto zero’, discussa dalla candidata Chiara Ophelia Schiatti nel Luglio 2013. La candidata ha conseguito la votazione di 110/110 e lode.
• E’ relatore, unitamente al Prof. N. Marzot, della Tesi di laurea ‘Grattailcielo: un’offerta abitativa integrata per la rigenerazione urbana del comparto ferroviario della città di Ferrara’, discussa dalla candidata Valentina Frighi nel Luglio 2013. La candidata ha conseguito la votazione di 110/110.
• E’ relatore delle singole Tesi di laurea in corso di elaborazione delle laureande Ilaria Spasari, Martina Tonini, Linda Anna Parisi.

2.4 - Ulteriore Attività Didattica

• Svolge, nell’ambito di una collaborazione tra Facoltà di Architettura e C.S.A. (Centro Studi Aziendali) di Bologna un'attività di organizzazione di corsi post-laurea per architetti, nel settore tecnologico. Tra questi è stato responsabile dell'organizzazione del corso post-laurea finanziato dalla Regione Emilia Romagna 'Bioarchitettura' (Progettazione esecutiva e sostenibilità ambientale), presso la Facoltà di Architettura di Ferrara ( in collaborazione con il Centro Studi Aziendali ) e ne ha curato il programma, l'articolazione della didattica, parte delle lezioni, il materiale didattico, gli stages esterni e gli esami finali. Partecipa inoltre all'organizzazione del corso finanziato dalla Regione Emilia Romagna 'Restauro e Conservazione degli Edifici Rurali', presso il Comune di Pieve di Cento ( BO ) collaborando alla stesura del programma, tenendo lezioni e partecipando all'attività di 'Project Work'.
• Svolge attività didattica e di coordinamento nel corso di specializzazione post-laurea ‘Progettazione e recupero dell’ambiente’, F:S:E:, in collaborazione con la Scuola Provinciale Edili di Ravenna.
• Dal 2014 coordina l’esperienza didattica ‘Il cantiere in aula’, attraverso la quale gli studenti del secondo anno che seguono il Laboratorio di Costruzione dell’Architettura, realizzano con i materiali messi a disposizione da diverse aziende partner del Dipartimento, alcuni elementi tecnici reali.

3 - Sintesi di dettaglio attività scientifica

3.1 - Attività di ricerca

• Collabora al programma di ricerca MURST 'Tecniche ed elementi innovativi per l'allestimento di spazi urbani', presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna.
• Dal 1995 al 1998 é coordinatore di programmi di ricerca commissionati dal consorzio Coopertoscana al Consorzio Ferrara Ricerche per la messa a punto del programma informatico PACE, finalizzato alla compilazione dei capitolati prestazionali di appalto.
• Dal Novembre 1999, a seguito di procedura di valutazione comparativa è Ricercatore per l’area disciplinare ICAR 12, Tecnologia dell’Architettura, presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.
• Nel 2000-2001 promuove e coordina il programma e lo sviluppo della ricerca finanziata per giovani ricercatori - "Continuità innovazione e sperimentazione nei materiali, nelle tecnologie e negli elementi costruttivi", ottenendone il finanziamento.
• Nel 2000-2001 e 2001-2002 partecipa alla stesura del programma ed allo sviluppo della ricerca MURST 60% - "Strumenti e tecniche per il recupero e la riqualificazione sostenibile delle tipologie edilizie rurali nella pianura bolognese-ferrarese”.
• Dal 2002 al 2004 è coordinatore scientifico della ricerca ‘ipotesi di Masterplan per il Parco delle Ville’, commissionata al Dipartimento di Architettura della Facoltà di Architettura di Ferrara tramite il Consorzio Ferrara Ricerche, dal Comune di San Lazzaro di Savena ( BO ).
• Dal 2003 al 2005 è membro del Programma di Ricerca PRIN Criteri di valutazione e procedure di controllo delle condizioni di stress dovute alla morfologia, alle modalità di fruizione e alle condizioni ambientali di spazi confinati ad elevata sterilità, Coordinatore scientifico Prof. Romano Del Nord, Responsabile Unità scientifica Prof. Roberto Di Giulio.
• Dall’estate 2003 all’inverno 2004 organizza e coordina una campagna di rilevamento strumentale circa le prestazioni di una facciata a doppia pelle vetro-vetro, al fine di valutarne a posteriori il funzionamento e studiare le possibili evoluzioni del sistema. I risultati di tale campagna, condotta con l’ausilio della Facoltà di Ingegneria di Bologna, verranno divulgati attraverso un contributo sulla rivista ‘Modulo’.
• Nell’inverno 2004 è confermato in ruolo quale Ricercatore presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.
• Del 2004 al 2010 è titolare, quale responsabile scientifico, di fondi di cofinanziamento per un assegni di ricerca, tesi a sviluppare prototipi di facciate tecnologicamente evolute da proporre nel contesto italiano. Tali assegni sono prevalentemente finanziati da aziende private.
• Dal 2004 a tutt’oggi è membro di numerosi gruppi di ricerca attivi su programmi finanziati con fondi FAR, il cui elenco è consultabile alla voce Ricerca del sito docente.
• Dal 2004 è destinatario, quale responsabile scientifico all’interno del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, di donazioni e contributi per un programma di ricerca mirato all’ottimizzazione dei sistemi costruttivi in termini di efficienza energetica, effettuate da aziende del settore degli involucri edilizi, la Metra SpA, la Vetro ventilato Srl e la Wolf System SpA.
• Dall’autunno del 2005 viene nominato dal Consorzio Ricos ( Consorzio per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’innovazione nella filiera delle costruzioni, tra l’istitito Cooperativo per l’Innovazione, la Fondazione Carisbo e la Facoltà di Architettura di Ferrara ), Coordinatore Scientifico dell’Obiettivo Relalizzativo 1.1 del Laboratorio Larco ( Laboratorio Ricerca Costruzioni ), finanziato per il biennio 2005/2007 dalla Regione Emila-Romagna ). Tale Obiettivo Realizzativo riguarda ‘Tecnologie Innovative per Chiusure Esterne’. L’incarico si rinnova per il biennio 2007/2009.
• Nel Novembre 2006 è nominato Responsabile Scientifico per una ricerca commissionata dal Comune di San Lazzaro di Savena (Bo) al Consorzio Ferrara Ricerche, relativa alla predisposizione dei criteri progettuali bioclimatici, tecnologici e di sostenibilità utili alla valutazione dei progetti allegati alle domande di partecipazione al bando di alienazione dell’Azzonamento 40 di PRG, destinato a Centro Servizi.
• Da Ottobre 2009 e sino ad Ottobre 2011 è coordinatore e responsabile della ricerca ‘Sistemi integrati di involucro e impianti per l’efficienza energetica di differenti tipologie edilizie e costruttive’. Tale ricerca Europea è all’interno della misura 3.1.A ed è finanziata dalla Regione Emilia Romagna.
• Da Giugno 2011 a Giugno 2013 è responsabile dell’assegno di ricerca ‘Sistemi Integrati di Involucro e Impianti per l’Efficienza Energetica’ svolto dalla Dott.ssa Simona Cinti. Tale attività ha consentito di approfondire le tematiche applicative relative all’interazione tra prestazioni di involucro e impianti, in due cantieri pilota di consistente entità, quali una nuova torre residenziale a Castel Maggiore (Bo) e un comparto residenziale all’interno del Piano Attuativo Bertalia – Lazzaretto (Bo).
• Da Aprile 2013 a Giugno 2014 è responsabile dell’assegno di ricerca ‘Sistemi integrati di involucro, strutture e impianti per l’efficienza energetica nella riqualificazione dell’edilizia esistente.’ svolto dalla Dott.ssa Raffaella Zanotti e relativo alla verifica dell’applicabilità di soluzioni integrate di componenti eterogenei, allo scopo di garantire le prestazioni di insieme di tecnologie non prefabbricate, sia nel caso di nuova costruzione sia in quello di riqualificazione dell’edilizia esistente.
• Da Giugno 2014 è responsabile di un programma di ricerca conto terzi, per conto del Consorzio Futuro Ricerca, commissionato dall’azienda Tper di Bologna (azienda dei trasporti pubblici), finalizzato ad individuare le linee di sviluppo da seguire nella realizzazione delle nuove sedi e biglietterie, in merito alla sostenibilità ambientale ed ai materiali simbolo dell’azienda anche in rapporto alla visibilità dei cantieri in corso nel centro della città.
• Nel corso del 2014 diviene responsabile di numerosi protocolli di intesa tra aziende del settore dell’innovazione edilizia ed il Dipartimento di Architettura, finalizzate ad implementare un Centro per la raccolta, l’elaborazione e la valutazione dei nuovi componenti, al fine di generare sinergie ed ottimizzare la complementarietà delle soluzioni tecniche. Attraverso tale centro coordina la citata esperienza ‘Il Cantiere in aula’.

3.2 - Attività specifica nell’ambito del dottorato di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura

• E’ membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in Tecnologia dell’Architettura, cicli 15° (A.A. 1999-2000), 16° (A.A. 2000-2001) e 17° (A.A. 2001-2002), 18° (A.A. 2002-2003), 19° (A.A. 2003-2004), 20°, 21°, 22°, 23°, 24°(A.A. 2009-2010), sedi consorziate Università di Ferrara - Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Indirizzo di ricerca: “Qualità del prodotto e qualità del processo: tendenze innovative finalizzate alla costruzione del progetto di architettura.”
• Dal 2000 al 2003 svolge la funzione di Tutor della dottoranda Simona Cinti, che sviluppa e discute la Tesi ‘Le facciate a doppia pelle in Italia’.
• Dal 2002 svolge la funzione di Tutor della dottoranda Beatrice Tarabusi, che sviluppa una ricerca relativa alle tecnologie innovative per la riqualificazione dell’edilizia residenziale del Novecento.
• Dal 2006 al 2010 svolge la funzione di Tutor della dottoranda Giulia Archetti, che sviluppa una ricerca relativa alle tecnologie di involucro innovative per la riqualificazione energetica dell’edilizia residenziale del Novecento. La tesi è discussa in Marzo 2010 con il titolo ‘Modelli applicativi di involucro evoluto’.
• Dal 2006 svolge la funzione di Tutor della dottoranda Giuseppina Rotunno, che sviluppa una ricerca relativa interazioni tra involucro e sistemi impiantistici evoluti per la riqualificazione energetica dell’edilizia residenziale del Novecento.
• Dal 2007 al 2010 svolge la funzione di Tutor del dottorando Giuseppe Camillo Santangelo, che sviluppa una ricerca relativa alle tecnologie di involucro innovative in rapporto al contenimento dei consumi per il raffrescamento estivo degli edifici. La tesi è discussa in Dicembre 2011 con il titolo ‘Dal componente al sistema: i punti critici di interfaccia dell'involucro edilizio nei sistemi costruttivi tradizionali’.
• Dall’Ottobre 2010 è Tutor della dottoranda Francesca Pisi, che svolge una tesi relativa alla certificazione delle prestazioni energetiche dei sistemi di involucro.

3.3 - Attività nell’Ambito del Salone Internazionale dell’Industrializzazione Edilizia

• Nel 1992 é nominato dall'Ente Fiere di Bologna ricercatore del Comitato Tecnico Consultivo del SAIE ( Salone Internazionale dell'Industrializzazione Edilizia ). Tale incarico si é rinnovato per molte successive edizioni.
• Incaricato, partecipa al progetto scientifico e organizzativo dei volumi collegati alla manifestazione 'Cuore Mostra', all'interno del SAIE, per le edizioni 1993, 1994, 1995, 1997, 1998.
• Partecipa alla stesura del programma ed all’organizzazione del volume ‘Costruire Sostenibile’ L’attività, avvenuta nell’ambito di una collaborazione tra la Facoltà di Architettura di Ferrara ed il comitato tecnico-scientifico del SAIE, si è svolta partecipando all’individuazione degli argomenti da approfondire nel libro, del taglio da dare a questi e dei casi di studio da analizzare.Tale attività ha portato alla messa a punto di un tema di approfondimento che ha caratterizzato tre annate di manifestazioni legate al SAIE. Anni 2000, 2001, 2002.
• In tutto l’arco degli anni di collaborazione con il SAIE compie diversi viaggi di studio durante il quale contatta, intervista raccoglie materiale presso gli studi di Norman Foster, Terry Farrell, Michael Hopkins, Ove Arup, Richard Rogers, Jean Nouvel, Jean Pierre Buffi, Claude Vasconi, Paul Chemetov, Dominique Perrault. In tali occasioni visita i cantieri, conosce gli architetti, ne analizza la metodologia di approccio scientifico.

3.4 - Partecipazione a Convegni, seminari, conferenze, interviste

• Nell'estate del 1992 partecipa alla ricerca "Socialità e modernità nell'abitare del 2000" promossa dal Club '87, i cui contenuti sono allegati agli atti del convegno 'I Programmi Integrati', tenutosi a Bologna.
• Nel Novembre 1992, nell'ambito del convegno 'Il metodo tipologico, tra architettura e territorio', presenta il contributo 'La tradizione, il moderno e la tecnologia'.
• Partecipa all'organizzazione dei convegni internazionali collegati alla manifestazione 'Cuore Mostra', all'interno del SAIE, per le edizioni 1993, 1994, 1995, 1998, 2000, 2001, 2002, 2003
• Nel mese di Ottobre 1993 organizza una conferenza di Jean Pierre Buffi presso la Facoltà di Architettura di Ferrara.
• Tra l'Agosto ed il Settembre1995 è moderatore ad una serie di tavole rotonde organizzata dalla BE-MA editrice, relative all'evoluzione della tipologia e della tecnologia negli edifici residenziali.
• Nell'Ottobre 1997 organizza una conferenza dello studio 'Ove Arup & Partners', presso la Facoltà di Architettura di Ferrara.
• Presenta la relazione "I collegamenti verticali dell’edificio", nell’ambito del ciclo di conferenze ‘Seminari didattici per il progettista edile’, organizzate dalla BEMA editrice e AICAR nell’ambito del SAIE 2001.
• Presenta la relazione "Il fascino della tecnologia storica", nell’ambito del convegno’San Lazzaro ieri, oggi, domani.’, svoltosi presso le ‘Consenve Italia’, San Lazzaro di Savena ( BO), il 13 Dicembre 2001.
• Presenta la relazione "Terre di Gesso, i luoghi dei cavatori nelle colline bolognesi", nell’ambito del ciclo ’Savena, tracce di un’identità’, Bologna, villa Mazzacorati Aldrovandi, 2/5/2002.
• Nel 2004 viene chiamato dal Direttore della rivista Modulo a fornire un’intervista, sul tema dell’involucro, all’interno del numero monografico di Luglio-Agosto, intitolato al ‘Fattore umano nell’innovazione’. La rivista raccoglie in qualità di ‘opinion leaders’, coloro che sono stati identificati e valutati dalla redazione tra i massimi esperti italiani relativamente ai singoli argomenti trattati.
• Nel febbraio 2005 è invitato dal Comune di Bologna a tenere un seminario dal nome ‘L’edilizia residenziale esistente come risorsa territoriale’, sintesi dell’attività di dottorato seguita in qualità di Tutor che interessa a tale Amministrazione alla vigilia della predisposizione del nuovo RUE.
• Il 14 Marzo 2007 partecipa, in qualità di presidente e moderatore, al Convegno ‘Involucri ad alte prestazioni’, nell’ambito del SAIEDUE, Fiera di Bologna.
• Il 23 Marzo 2007 è invitato a tenere un Seminario presso il Consiglio Notarile di Bologna, sul tema dei Decreti Legislativi 192/2005 e 311/2006 e più in generale sulle problematiche relative alla qualità tecnologica degli edifici e sui coinvolgimenti che queste comportano sugli atti notarili.
• Il 5 Luglio 2007, sulla scorta dell’esperienza fatta a Bologna, è invitato a tenere un Seminario presso il Consiglio Notarile di Padova, sul tema dei Decreti Legislativi 192/2005 e 311/2006 e più in generale sulle problematiche relative alla qualità tecnologica degli edifici e sui coinvolgimenti che queste comportano sugli atti notarili.
• Il 28 Settembre 2007 partecipa, in qualità di relatore, al Convegno ‘Innovare e costruire in modo sostenibile’, nell’ambito di ‘Ecoappennino’, Porretta Terme ( Bo ).
• Il 5 Ottobre 2007 partecipa, in qualità di relatore, al Convegno ‘Piastrelle di ceramica ed efficienza energetica in edilizia: Innovazioni nell’involucro degli edifici’, nell’ambito di ‘Cersaie’, Fiera di Bologna.
• Il 25 Ottobre 2007 partecipa, in qualità di relatore, al Convegno ‘Innovazione, sostenibilità e sviluppo competitivo per le costruzioni’, nell’ambito del ‘SAIE’, Fiera di Bologna.
• In Ottobre 2009 è relatore al convegno ‘Ricerca e innovazione tecnologica per l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale del costruito’ nell’ambito di Ecomondo, Fiera di Rimini, con il contributo ‘Sistemi integrati di involucro e impianti per l’efficienza’.
• In Agosto 2015 è relatore al convegno internazionale ‘Med Green Forum. Mediterranean Green Buildings and Renewable Energy Forum 2015’, organizzato dal Centro Abita, Università degli Studi di Firenze e dal World Renewable Energy Congress & Network (WREN), con il contributo dal titolo ‘Building envelope-systems integrated models’.

3.5 - Curatele ed attività scientifiche relative a pubblicazioni e case editrici

• Dal 1994 collabora all'attività di ricerca per i volumi della collana 'Costruire a Regola d'Arte', della BE-MA editrice, in merito alla stesura di dettagli tecnologici-tipo.
• E' protagonista di rubriche e dibattiti aperti sulla rivista 'Modulo'.
• E’ curatore di una serie di articoli tematici sul tema dell’involucro evoluto, vetrato ed a doppia pelle, sulla rivista ‘Modulo’.
• Dal 2003 è curatore della rubrica ‘Tecnologie del Costruire’, sulla rivista ‘L’ufficio Tecnico, edita dalla Maggioli.
• E’ curatore della Collana “Efficienza energetica e tecnologie sostenibili”, sulla rivista L’Ufficio Tecnico, edita dalla Maggioli.
• Dall’inizio del 2009 ha attivato un rapporto di collaborazione con la rivista Modulo, finalizzato alla pubblicazione sul sito Internet della rivista, di una guida alla progettazione dell’involucro evoluto, dal funzionamento interattivo.

3.6 - Ricerca applicata ed attività professionali con contenuti disciplinari

• Dal Maggio del 1992 al Settembre 1999 svolge attività di progettazione esecutiva e realizzativa di opere pubbliche di rilevo, tra le quali l'Ospedale di Ragusa, la Fiera Internazionale Marmi e Macchine di Carrara (MS), curando soluzioni tecniche di carattere sperimentale.
• Nel 2001 riceve il premio ‘Metra sistemi d’autore’, per le facciate vetrate realizzate nell’ambito della Fiera Internazionale Marmi e Macchine.
• Dal 2004 a tutt’oggi si occupa della consulenza scientifica a diversi interventi residenziali e direzionali, caratterizzati da una particolare attenzione per i sistemi di involucro evoluto e da una altrettanto attenta sinergia tra involucro ed impianti.
• Dal 2011 a tutt’oggi svolge attività di monitoraggio su edifici pilota, la cui realizzazione è stata oggetto di precedenti programmi di ricerca per l’applicazione di modelli di involucro evoluto, finalizzate all’ottimizzazione del modello messo a punto relativo all’integrazione tra involucro e impianti.
• Svolge attività mirata alla certificazione dei sistemi costruttivi in merito alle più recenti normative in materia energetica, acustica, sismica.

4 - Pubblicazioni, contributi scritti, materiale didattico

• E’ autore di oltre sessanta tra saggi, contributi, articoli, capitoli su libri e monografie. Tale attività è svolta con regolarità nell’arco dell’intera carriera scientifica e rappresenta la sintesi meditata delle numerose attività di ricerca e didattiche svolte nel tempo. E’ in particolar modo da segnalare il rapporto costante con la rivista Modulo, che rappresenta il più importante strumento di divulgazione scientifica italiano nell’ambito del settore disciplinare di riferimento. E’ altresì da segnalare la costante attività saggistica sui libri editi dal Cuore Mostra SAIE, che rappresentano un importante punto di riferimento della comunità scientifica a livello internazionale.
Un elenco dettagliato delle pubblicazioni è contenuto in IRIS ed è consultabile attraverso il sito docente.

5 - Indice dei siti e delle pagine Internet

www.laterizio.it/costruire/ riviste.asp?anno=1997&numero=60 - 14k
www.naturanetwork.it/bioed_scheda10_004.asp - 26k - 4 nov 2004
www.modulo.it/modulo_303.htm - 11k
www.saie.bolognafiere.it/standard. asp?l=1&m=19&p=19CuoreMostra11_2 - 26k
www.xfaf.it/web/page_evento_i.php?pagina=0&id=27 - 15k
www.unife.it/architettura
www.edilio.it/speciali/saienews. asp?tab=Notizie&cod=2978 - 37k
www.fe.archiworld.it/html/download/maggio-giugno.pdf
www.costruire.com/news2.asp?n=1&w=2465 - 18k
www.metra.it/pdf_metranews/edil_metra9.pdf
www.meroitaliana.com/prod031120.htm - 5k
www.stonepanels.com/projects/CarraraFair.asp
www.icoslarco.it