Avviso per gli studenti

Il ricevimento si terrà solo previo appuntamento Coloro che desiderano commentare e rileggere il proprio elaborato d'esame svolto il giorno 3 di settembre 2018, possono venire venerdi prossimo nel mio studio, previo appuntamento. Vi comunico che dal 18 al 1 Ottobre 2018 sarò all'estero per motivi accademici. In caso di necessità potete fare riferimento al collega prof. Giorgio Poletti.

Esame di Pedagogia Generale Corso di studi triennale 3 settembre

Se desiderate vedere il compito potete  venire, previo conferma, il giorno venerdi prossimo alle 10 nel mio studio
Distinti saluti

 

 

Care studentesse, gentili studenti, ogni settimana ricevo decine di richieste di informazioni che potete trovare comodamente su internet, nel nostro sito. Di più, sempre più spesso mi chiedete il programma dei corsi, quando a ciascun iscritto la manager didattica invia regolarmente un power point dove insieme agli obiettivi e ai metodi si elencano i testi. Vi comunico che NON posso rispondere a questo tipo di richieste per ovvi motivi di tempo.

Molti di voi mi chiedono di conoscere il anticipo il titolo del tema che vi verrà assegnato durante l'esame. Non vi verrà comunicato perché verrebbero a mancare i requisiti sui quali si fonda la validità della verifica.

Infine: molti mi chiedono cosa sia un tema; rispondo che si tratta di una riflessione scritta (altresì chiamata saggio breve, elaborato scritto, breve dissertazione scritta) su uno dei temi trattati durante il corso e reperibili nei testi d'esame.

 

Gli studenti e le studentesse - sia del corso di studi in Scienze Filosofiche e dell'educazione che della scuola di Medicina - che desiderassero vedere e commentare con la docente il proprio elaborato scritto possono chiedere un appuntamento.

L'esame consiste nella elaborazione scritta di un tema, ovvero saggio breve, che verterà su di uno fra gli argomenti previsti dal programma.

Pertanto LE TEMATICHE dell'esame SONO QUELLE TRATTATE DAI TESTI del programma E DISCUSSE DURANTE LE LEZIONI

Gli studenti che devono ancora sostenere i seguenti esami (Ped Interculturale, Ped Sociale, Ped della marginalità) devono prendere contatto con la sottoscritta e concordare un programma-.

 

Agli studenti del Corso di Laurea in Scienze filosofiche e dell'educazione è data la possibilità di seguire le lezioni in diretta streaming, e l'opportunità di rivedere le stesse nella piattaforma didattica http://stc.unife.it; per tale opportunità è richiesta la compilazione dell'apposita scheda "modulo di iscrizione gratuito alla modalità FAD" disponibile al link http://fad.unife.it/index.php/component/chronoforms/?chronoform=home_tuttofad,

E' tuttavia necessario che gli studenti si iscrivano regolarmente al corso come se fossero frequentanti presenziali.

Per il ricevimento, onde evitare affollamenti e ritardi, è necessario prendere un appuntamento, anche via mail.

Normalmente il ricevimento  si terrà  tutti i VENERDI dalle 10 alle 13, previo appuntamento. E' tuttavia opportuno controllare sempre eventuali mutamenti alla voce AVVISO PER GLI STUDENTI.

 

 

AMBITI TEMATICI e istruzioni per L’ELABORATO DI FINE CORSO (tesi)

 

Prof. Anita Gramigna

 

Corsi di:

Pedagogia;

Metodologia della ricerca educativa.

Per l’elaborato di fine corso si propone una riflessione argomentata su di uno degli ambiti e sotto-ambiti tematici indicati, fermo restando che la docente è disponibile ad accogliere i suggerimenti degli studenti sulla base dei loro interessi di ricerca. Ogni elaborato può contemplare una parte progettuale e\o sperimentale o di proposta operativa. Per la sua stesura è importante fare riferimento alle indicazioni di metodo contenute nel sito del nostro Corso di Studi. È necessario contattare la docente almeno 4 mesi prima della data prevista e auspicata per l’esame finale.

 

Mobbing e Bullismo.

a.    Analisi di casi e proposte formative;

b.   Mobbing e valorizzazione delle risorse umane in azienda;

c.    Bullismo e clima scolastico;

d.   Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

e.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

Le nuove frontiere scientifiche della ricerca educativa.

a.    Neurobiologia;

b.   Nanotecnologia;

c.    Linguaggi multimediali;

d.   Proposte educative in situazione di differenza culturale;

e.    Proposte educative in situazione di disagio cognitivo;

Pedagogia narrativa.

a.    La narrazione come forma di organizzazione della conoscenza;

b.   Analisi di testi di Pedagogia Narrativa come proposta didattica;

c.    Produzione di testi e proposte per la scuola;

d.   Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

e.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

I metodi della ricerca educativa applicata, per esempio, ad uno degli ambiti tematici indicati.

a.    Autobiografia e storie di vita;

b.   Elaborazione e somministrazione di vari tipi di interviste;

c.    Analisi di caso;

d.   Proposte educative in situazione di differenza culturale;

e.    Proposte educative in situazione di disagio cognitivo;

f.    Proposte educative in situazioni di marginalità sociale.

 

Dimensioni artistiche dell’educazione.

a.    Il ruolo della bellezza nei processi di costruzione della conoscenza;

b.   Educazione artistica nella scuola;

c.    La tensione metacognitiva della musica;

d.   Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

e.    Percorsi educativi in situazione di disagio cognitivo;

f.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

Le professioni dell’educazione.

a.    L’educatore sociale;

b.   Il consulente per la scuola;

c.    L’esperto in progettazione formativa nella scuola o in azienda;

d.   L’economia della formazione;

e.    Proposte educative in situazione di differenza culturale;

f.    Proposte educative in situazione di disagio cognitivo;

g.   Proposte educative in situazioni di marginalità sociale.

 

Il viaggio come metafora educativa e  itinerario formativo.

a.    Analisi e\o produzione di un diario di viaggio;

b.   L’incontro con la differenza;

c.    Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

d.   Percorsi educativi in situazione di disagio cognitivo;

e.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

I grandi Maestri nelle altre tradizioni culturali.

a.    Lo sciamano;

b.   La curandera;

c.    Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

d.   I miti e la letteratura ora presso le popolazioni indigene dell'America Latina;

e.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

Percorsi educativi nella spiritualità.

a.    Simone Weil;

b. Pierre Teilhard de Chardin;

c.   Le religioni a confronto;

d.    Grandi Maestri del passato: Gandhi, Gesù, ecc…

e.   Spiritualità e formazione presso le popolazioni indigene dell’America Latina (studio di un caso a scelta, esempio: Shuar in Amazzonia, Zapotechi o Amuzgos o Yaqui in Messico, Mapuche in Argentina, ecc…);

f.    Educazione religiosa nella scuola e interculturalità;

g.   Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

h.     Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.

 

Il ruolo formativo delle emozioni.

a.    Il versante neurobiologico;

b.   Sensazioni, emozioni e sentimenti nei processi di apprendimento;

c.    Emozioni e creatività;

d.   Percorsi educativi in situazione di differenza culturale;

e.    Percorsi educativi in situazioni di marginalità sociale.