Titoli accademici e di studio

1976- Si laurea in Architettura con lode nel 1976 presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo una tesi in Restauro dei Monumenti (relatore G. Miarelli Mariani), con la votazione 110/110 e lode.
1976/1977- Svolge le mansioni di Laureato addetto alle esercitazioni presso la Cattedra di Restauro dei Monumenti A della Facoltà di Architettura di Roma.
1977- Ottiene una Borsa di studio della Comunità Europea per la frequenza dei Corsi di conservazione architettonica organizzati dal “Centre International d’Estudes pour la Conservation des Biens Culturels” (ICCROM) in collaborazione con la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma e nello stesso anno ne ottiene il Diploma di frequenza.
1978/1979- È assistente presso il corso A di “Conservazione Architettonica”, organizzato dal “Centre International d’Estudes pour la Conservation des Biens Culturels” (ICCROM).
1979- Vince il Concorso pubblico per Architetto nel ruolo della carriera direttiva delle Soprintendenze alle AA. e BB. AA.. Dal 1979 al 1998 svolge le funzioni di Architetto Direttore Coordinatore presso la Soprintendenza per i Beni A. e A. di Firenze.
1988- Inizia la carriera accademica come Professore Associato ICAR/19 Restauro presso la Facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli” della Seconda Università degli Studi di Napoli. Dal 2001 è professore ordinario ICAR/19 e da novembre 2005 afferisce al Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, dove attualmente è coordinatore del Corso di Studi in Architettura.

Ha svolto corsi d'insegnamento e tenuto lezioni ex-cathedra presso l'Istituto Universitario d'Architettura di Venezia, la Facoltà d'Ingegneria di Firenze, la Facoltà di Architettura di Reggio Calabria, la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti della Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, il Politecnico di Milano, l'Università degli Studi di Camerino, l'Universidad Politécnica de Valencia (Spagna), l’Universidad de Zaragoza (Spagna).


Attività scientifica

1975- Partecipa al XIX Congresso Internazionale di Storia dell'Architettura (L'Aquila 15-21 settembre 1975), con una comunicazione sul tema: I Monumenti e la ricostruzione postbellica in Abruzzo (Sezione VII Restauro dei Monumenti Architettonici dall'Unità d'Italia alla ricostruzione postbellica, relatore Prof. G. Miarelli Mariani).
1975- In ricorrenza del 500° Anniversario della Fondazione di Ponte Sisto in Roma, partecipa ad una ricerca diretta dal Prof. Gaetano Miarelli Mariani. Tale studio ha avuta un primo esito nella mostra tenutasi a Roma in Palazzo Braschi (novembre 1977 - gennaio 1978).
1981- Cura l'organizzazione del VI Colloquio Internazionale sulla conservazione dei giardini storici, organizzato dal “Comité International pour le jardins ed les sites historiques ICOMOS IFLA”.
1981- Cura l'organizzazione del Convegno Internazionale di studi “Nessun futuro senza passato”, IV Assemblea Generale dell'ICOMOS, (Firenze 26-28 maggio).
1981- Partecipa al Convegno su “Alfonso Rubbiani e la cultura del suo tempo (1880-1915)”, (Bologna 12-14 novembre) con una comunicazione sul tema: Verso l'assetto definitivo delle strutture tutela: dai Delegati Regionali alla nascita delle Soprintendenza (1880-1907).
1984- Su invito della Biblioteca Comunale “P.Thouar” di Firenze tiene una conferenza sul tema: Caratteri dell'Architettura a Roma tra Quattrocento e Cinquecento.
1984- Nell'ambito delle Celebrazioni del V Centenario della nascita di Raffaello cura l'organizzazione della mostra “Raffaello e l'Architettura a Firenze nella prima metà del Cinquecento”, organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Firenze.
1986- Nell'ambito delle manifestazioni promosse per la Settimana dei Beni Culturali e Ambientali, tiene una conferenza sul tema: Il Duomo di Prato: nuove conoscenze alla luce dei recenti restauri.
1988- Su invito dell'Istituto Nazionale di Studi Romani svolge una conferenza sul tema: La nascita e la progressiva organizzazione del servizio statale di tutela.
1988- Partecipa al XXVIII Convegno di studi sulla Magna Grecia, (Taranto 7-12 ottobre), con una relazione sul tema: Storia della tutela archeologica.
1989- Su invito del Museo Civico del Comune di Pistoia, svolge una conferenza sul tema: Un'immagine ritrovata: la chiesa dello Spirito Santo di Pistoia. Appunti sulla storia, l'architettura e il restauro.
1989- Partecipa al Convegno di studi “Il Bianco e il Verde. Architettura policroma fra storia e restauro” (Firenze 13- 15 giugno), con una relazione sul tema: Problemi di restauro dei paramenti esterni del Duomo di Prato.
1990- Organizza e partecipa alla Conferenza “Rapporto sugli studi e sulle elaborazioni dei dati sperimentali relativi al comportamento strutturale della cupola di Santa Maria del Fiore” (Firenze 26 giugno), con una relazione sul tema: Organizzazione del controllo e stato di avanzamento dei lavori.
1998- Partecipa al ciclo “Il Restauro dei Castelli”, organizzato dall'Istituto Italiano dei Castelli, con una relazione sul tema: Il cassero o “Corridore” di Prato.
1999- È nominato membro del Gruppo scientifico tecnico per la valutazione del Piano di Recupero di Parmigno nel Comune di Vaiano (delibera n° 17, 9.2.1999 dell'Amministrazione Comunale di Vaiano, Prato).
1999- Partecipa alla giornata di studi sul tema “Il palinsesto strutturale. Esemplificazioni”, organizzata dall'Istituto Universitario di Architettura di Venezia e dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, con una comunicazione sul tema: La Cupola di Santa Maria del Fiore: osservazioni sull'apparecchiatura muraria brunelleschiana.
2000- Partecipa alla Conferenza internazionale “The methods of the architectonic restoration on an urban and monumental scale” (Valladolid, 1-2- aprile 2000) in preparazione della Conferenza Internazionale per la Conservazione- Cracovia 2000, svolgendo una relazione sul 16° punto del dibattito: The importance of maintenence as a praxis usaual of conservation architecture and the continual treatment as culture of the city and the historic buildings. The methodology of maintenence.
2000- Partecipa come relatore alla “I Biennal de la Restauraciòn Monumental” (Barcellona 23-26 novembre 2000), con una comunicazione sul tema: Nel restauro ed oltre il restauro: il “corridore” di Prato ed il problema della reintegrazione delle lacune urbane.
2002- Nell'ambito del Seminario Nazionale “Monumenti e ambienti. Protagonisti del restauro del dopoguerra.” (Napoli, 10 luglio) organizzato dalla Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli, tiene una conferenza su: Guglielmo De Angelis d'Ossat.
2003- È componente dell'unità B di ricerca sull'Architettura del Classicismo in Campania e Calabria tra ‘400 e ‘500 nell'ambito del progetto PRIN 2003 sull'Architettura del Classicismo tra ‘400 e ‘500, coordinatore Prof. Alfonso Gambardella e, dal 31 ottobre 2005, la Prof.ssa Danila Iacazzi.
2003- È consulente (fino al 2005) per il restauro delle pitture murali del Palazzo Caselli di Udine, nell'ambito del restauro e del riadattamento del palazzo a sede di dipartimento universitario.
2003- Partecipa al Convegno “Prevenzione sismica nei centri storici della Campania”, organizzato dall'Ordine degli Architetti, dall'Ordine degli Ingegneri e dall'Ordine dei Geologi della provincia di Caserta (5 dicembre 2003), con una relazione sul tema: I centri storici tra identità, recupero e prevenzione: alcune considerazioni.
2004- Conclude, nell’ambito della ricerca “Giuseppe Castellucci e la cultura del restauro tra le due guerre” (fondi 60% AA. 2002-2003) la schedatura del Fondo di disegni dell'architetto Giuseppe Castellucci (1863-1939) conservato nell'archivio disegni della Soprintendenza per i Beni Architettonici ed il Paesaggio di Firenze.
2004- Conduce ricerche sulla nascita e lo sviluppo della città di Arienzo (fondi 60% AA. 2003-2004). L'approccio prescelto è stato quello della lettura morfologica dei tessuti edilizi e della conseguente analisi della processualità tipologica.
2004- Nell'ambito di una convenzione tra la Facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli” della II Università degli Studi di Napoli e l'Università degli Studi di Napoli Federico II, è progettista per il settore restauro del complesso di S. Andrea delle Dame nel centro antico di Napoli.
2005- Nell'ambito di una convenzione tra la Soprintendenza per i Beni Architettonici ed il Paesaggio di Firenze e la Facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli” della II Università degli Studi di Napoli svolge ulteriori studi sulla Cupola di Santa Maria del Fiore.
2005- Conduce ricerche su nuclei proto-urbani dell'area campana (fondi 60% AA. 2004- 2005). In particolare la ricerca ha avuto come tema il processo di antropizzazione del sistema urbano a nord di Caserta: Castel Morrone.
2005- Nell'ambito dell'attività del Centro regionale di competenza Benecon della II Università degli Studi di Napoli, è consulente in fase di progettazione e di direzione dei lavori del restauro del Quartiere italiano a Tianjin in Cina.
2006- (Fondi FAR ex 60%) Avvia, assieme ad un gruppo di ricercatori, una ricerca sulla storia urbana di Ferrara dal titolo: L'architettura della città di Ferrara. La lettura delle strutture edilizie come individuazione storica del processo di nascita e sviluppo della città.
2007- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca precedentemente avviata sulla storia urbana di Ferrara, introducendo un utile e stimolante confronto con la disciplina della Composizione architettonica, avviando una ricerca sul tema: La città storica: restauro, recupero, reintegrazione.
2007- Nell'ambito di una convenzione con il Comune di Siena conduce una ricerca, in corso di elaborazione, finalizzata alle problematiche conservative del complesso monumentale di San Marco (ex convento di Santa Marta).
2007- Nell'ambito di una convenzione con l'amministrazione comunale, avvia una ricerca sulla Rocca di Spilamberto finalizzata sia a delineare le problematiche restaurative del complesso, sia all'individuazione di una corretta destinazione d'uso.
2008- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca sulla storia urbana di Ferrara, con tema: La città storica e la città contemporanea: restauro, recupero, reintegrazione, riqualificazione.
2008- Cura l'organizzazione in collaborazione con la Prof. Rita Fabbri della Mostra “Ferrara: aspetti di identità urbana tra antico e moderno", tenendo una relazione sullo stesso tema, in occasione del Festival “CittàTerritorio” 2008, prima edizione, Palazzo Tassoni 18-20 Aprile 2008.
2008- Partecipa al Convegno nazionale “Muri Parlanti. Prospettive per l'analisi e la conservazione dell'edilizia tradizionale” (convegno conclusivo della ricerca (COFIN 2005, Pescara 26-27 settembre 2008) tiene una relazione su: Questioni di metodo nello studio degli aggregati urbani. Riflessi per la disciplina del restauro.
2008- Nell'ambito del Convegno nazionale di studi su “Roberto Pane tra storia e restauro. Architettura, Città, Paesaggio” (Napoli 27-28 ottobre 2008), tiene una relazione dal titolo: Ferrara antico e moderno. A cinquant'anni dal Convegno sull'edilizia artistica ferrarese (1958).
2009- (Fondi FAR ex 60%) Amplia la ricerca precedentemente avviata sulla storia urbana di Ferrara, sviluppando il tema “L’edilizia storica a Ferrara: lettura e strategie per la riqualificazione urbana”.
2009- Partecipa al Convegno di Ateneo "Competenze e strumenti per il patrimonio culturale del territorio ferrarese. Una prospettiva di ricerca inter-disciplinare", (Ferrara, 30 Marzo 2009) tenendo una relazione dal titolo: Ferrara: esperienze di lettura del tessuto edilizio storico della città.
2010- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca precedentemente avviata sulla storia urbana di Ferrara approfondendo il tema: L’edilizia storica a Ferrara: lettura e strategie per la riqualificazione urbana.
2010- Nell'ambito del Programma di Finanziamento Consorzio Federico II, è responsabile scientifico della ricerca finalizzata alla redazione del progetto definitivo di restauro e consolidamento di un edificio fortemente lesionato dal sisma aquilano: palazzo Farinosi Branconi (L'Aquila).
2010- Nell'ambito di una convenzione con il Comune di Vaiano, è responsabile scientifico della ricerca finalizzata alla redazione del progetto di restauro e risanamento conservativo del piano seminterrato e del piano primo della Villa “Il Mulinaccio” di proprietà dell’Amministrazione Comunale di Vaiano (PO).
2010- È invitato a partecipare al ciclo “Conferenze sul Medioevo” organizzata dall’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti ferraresi (Ferrara, 18 marzo 2010) e tiene una conferenza dal titolo: La forma della città.
2010- Nell'ambito del Convegno “Il progetto di restauro consapevole”, organizzato al XVII Salone dell’Arte e del restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali (Ferrara, 25 Marzo 2010) tiene una relazione dal titolo: Il progetto di restauro consapevole.
2010- Partecipa al Convegno “Restauro Recupero Riqualificazione. Il progetto contemporaneo nel contesto storico” (Trieste, 11 novembre 2010), tenendo una relazione dal titolo: Il Restauro Consapevole: i princìpi conservativi ed il controverso rapporto con le preesistenze.
2011- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca precedentemente avviata sulla storia urbana di Ferrara approfondendo il tema: L’edilizia storica a Ferrara: lettura e strategie per la riqualificazione urbana.
2011- Nell’ambito del Convegno “Il progetto di restauro consapevole” organizzato al XVIII Salone dell’Arte e del restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali (Ferrara, 31 Marzo 2011) interviene con la relazione: Introduzione e motivazioni della Giuria.
2012- Nell’ambito del XIX Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali organizza il Workshop “Beni Culturali e Business Planning. Proposte per la tutela e la valorizzazione di villa Vincenzi Pasi a Ospital Monacale di Argenta (FE)”.
2012- (Fondi FAR ex 60%) Avvia la ricerca “Strategie per il restauro delle emergenze architettoniche interessate dal sisma del Maggio 2012”.
2012- È co-responsabile della ricerca in convenzione tra Consorzio di Bonifica “Pianura di Ferrara” e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il restauro dei danni da sisma con valutazioni per la messa in sicurezza ed il miglioramento/adeguamento sismico del Palazzo Naselli Crispi in Ferrara, sede del Consorzio stesso.
2012- È co-responsabile della ricerca in convenzione tra Comune di Ferrara e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per l’indicazione di metodologie ed analisi per la conservazione degli apparati architettonici dei fronti esterni di Palazzo Massari e Palazzina Cavalieri di Malta e per l’adeguamento impiantistico del Museo Boldini in Ferrara.
2012- È responsabile della ricerca in convenzione tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile e l’Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura per le attività propedeutiche alla redazione della Condizione Limite dell’Emergenza (CLE) del Comune di Ferrara.
2012- È responsabile della ricerca in convenzione non onerosa tra Comune di Concordia sulla Secchia (MO) e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il supporto tecnico-scientifico nella fase di rilievo degli edifici e progettazione degli interventi a seguito del sisma “Emilia 2012”.
2012- È responsabile della ricerca in convenzione tra ICIET s.r.l. e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il miglioramento dell’efficienza energetica in sistemi aggregati di edilizia pre-industriale di base, tra istanze conservative e prestazionali.
2012- È responsabile della ricerca in convenzione non onerosa tra MiBACT - Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per lo studio delle condizioni di degrado strutturale, degli interventi di messa in sicurezza e di quelli di consolidamento del complesso di Villa Silin in Al Kums (Libia).
2012- Nell’ambito del Convegno “Quarantanniditerremoti (dal Friuli 1976 all’Emilia Romagna 2012)” promosso da ASS.I.R.C.CO. in occasione delle “Celebrazioni dei 15 anni dal terremoto dell’Umbria (24-27 settembre 2012)”, organizzate presso il Sacro Convento di S. Francesco in Assisi (Assisi (PG), 25 Settembre), interviene con la relazione: Eventi eccezionali e principi conservativi: un bilancio critico.
2012- Nell’ambito delle celebrazioni del Ventennale della Facoltà di Architettura di Ferrara XFAFX coordina, insieme al Prof. Alessandro Ippoliti, la Giornata di Studi “La città di Ferrara: architettura e restauro” (Ferrara, Palazzo Tassoni, 26 settembre 2012). Gli atti della Giornata di Studi, pubblicati nel 2014, sono a cura di Riccardo Dalla Negra e Alessandro Ippoliti. In occasione della Giornata di Studi tiene una relazione dal titolo: La città di Ferrara: contributi per una lettura fenomenologico-strutturale finalizzati alla sua conservazione.
2012- Nell’ambito del Convegno “Dov’era ma non com’era: strategie per una ricostruzione consapevole. Il recupero del patrimonio edilizio di valore storico-architettonico” promosso in occasione del SAIE 2012, organizzato presso Bologna Fiere (Bologna, 20 Ottobre), interviene con la relazione: Autenticità o falsificazione nella ricostruzione delle città terremotate: un falso problema.
2012- Nell’ambito del Convegno “Limiti e risorse dell’edilizia storica nel caso di eventi sismici” promosso da Italia Nostra in occasione del “Premio Nazionale Giorgio Bassani”, organizzato presso la Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara (Ferrara, 17 Novembre), interviene con la relazione: Dov’era, com’era: un falso problema?
2012- Nell’ambito del Convegno “A sei mesi dal sisma. Rapporto sui beni culturali in Emilia-Romagna” promosso dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, organizzato presso il Palazzo dei Pio (Carpi (MO), 21 Novembre), interviene alla tavola rotonda: Ricostruire: come e perché.
2012- Nell’ambito del Convegno “Quale ricostruzione dopo il terremoto” promosso dall’Istituto Alcide Cervi, organizzato presso l’Istituto Alcide Cervi Biblioteca Archivio Emilio Sereni, (Gattatico (RE), 27 Novembre) interviene con la relazione: Percorsi di ricostruzione fra autenticità e falsificazione.
2013- È Responsabile della ricerca in convenzione tra Consorzio SPINNER e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per l’individuazione di criteri per la valutazione della vulnerabilità e la definizione delle politiche di intervento volte alla riduzione del rischio sismico nell’ambito di tessuti urbani di edilizia storica di base.
2013- È responsabile dell’accordo di parternariato in convenzione tra FUTURA Soc. Cons.r.l. e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per la realizzazione di un percorso di formazione superiore “Tecniche per la riduzione del rischio sismico del costruito storico”.
2013- È responsabile della ricerca in convenzione tra Comune di Concordia sulla Secchia (MO) e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il supporto tecnico e scientifico in ordine all’individuazione ed all’attuazione delle Unità Minime di Intervento (UMI) così come previsto dalla Deliberazione Legislativa n. 50 del 18 dicembre 2012 “Norme per la ricostruzione nei territori interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012”.
2013- È responsabile della ricerca in convenzione tra il Comune di Ferrara e l’Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il completamento dell’Analisi della Condizione Limite per l’Emergenza (CLE) nell’ambito della pianificazione di protezione civile comunale.
2013- È responsabile della ricerca in convenzione tra Regione Emilia-Romagna e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per l’espletamento dell’Analisi della Condizione Limite per l’Emergenza (CLE) nell’ambito della pianificazione di protezione civile dei comuni di Bondeno, Camposanto, Cavezzo, Cento, Concordia sulla Secchia, Crevalcore, Finale Emilia, Medolla, Mirabello, Mirandola, Novi di Modena, Poggio Renatico, Reggiolo, San Felice sul Panaro, San Possidonio, Sant’Agostino e Vigarano Mainarda.
2013- È responsabile della ricerca in convenzione non onerosa tra Comune di Ferrara e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per il supporto scientifico nell’ambito del progetto sperimentale “Laboratori partecipativi di prevenzione del danno sismico”.
2013- È responsabile della ricerca in convenzione operativa non onerosa tra Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali e Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Architettura, per la collaborazione reciproca in attività di ricerca nel campo dei beni culturali.
2013- È Responsabile del progetto di ricerca internazionale “Cooperazione nel campo della ricerca e della formazione sui temi del restauro architettonico ed urbano con particolare riferimento alla lettura dei tessuti urbani storici e contemporanei di natura spontanea” (con Universidad de Zaragoza-Spagna, Universidad Pontificia Bolivariana-Colombia, Universidad Piloto de Colombia).
2013- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca avviata in seguito agli eventi sismici del 2012 in Emilia con il progetto “Il progetto di restauro in emergenza post sisma: strategie di intervento per l'architettura storica”.
2013- Nell’ambito del Convegno “La manutenzione preventiva e programmata. Riflessioni a partire dai volumi di R. Cecchi e P. Gasparoli” promosso in occasione dell’inaugurazione dell’A.A. 2012-2013 della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio, organizzato presso il Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura (Roma, 14 Gennaio), interviene con una propria relazione.
2013- Nell’ambito del Convegno “Housing rigenerazione edilizia sicurezza e sostenibilità nell’evoluzione del processo costruttivo integrato” promosso dall’Ordine degli Architetti, P. P. e C. della Provincia di Modena (Modena, 22 Gennaio), interviene con la relazione: Il patrimonio edilizio tra restauro e ristrutturazione: una questione di valori.
2013- Nell’ambito del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali - RESTAURO - Economia della Cultura 2013, organizzato presso Ferrara Fiere (Ferrara, 20-23 Marzo), interviene al Convegno “Dov’era, ma non com’era: il ruolo centrale del restauro nella ricostruzione post-sismica. Sessione Prima: Emergenze Architettoniche” con la relazione: Dov’era, ma non com’era: il nodo centrale del restauro nella ricostruzione post-sisma. Interviene al Convegno “Il progetto di restauro consapevole. Presentazione dei progetti vincitori della terza edizione del Premio Internazionale di Restauro Architettonico Domus Restauro e Conservazione Fassa Bortolo”; presiede e introduce il Convegno “Dov’era, ma non com’era: il ruolo centrale del restauro nella ricostruzione post-sismica. Sessione Seconda: L’edilizia storica aggregata” e introduce il Convegno “Rilievo speditivo del costruito storico e Condizione Limite di Emergenza: l’esperienza di Ferrara”.
2013 Nell’ambito del Ciclo di Seminari “Materia Paesaggio: saperi ed esperienze a confronto. Il paesaggio della ricostruzione tra piano e progetto” promosso da Regione Emilia-Romagna - Servizio Pianificazione Urbanistica, Paesaggio e uso sostenibile del territorio (Bologna, 25 Marzo), interviene con la relazione: Restauro e identità: la complessità delle posizioni.
2013- Nell’ambito del Convegno “L’Università di Ferrara ad un anno dal terremoto. Il contributo, le competenze e le esperienze dell’Ateneo per il territorio” promosso dall’Università degli Studi di Ferrara, organizzato presso il Polo Scientifico-Tecnologico a Ferrara (Ferrara, 14 Giugno), interviene con la relazione: La ricostruzione post-sismica dell’edilizia storica: il ruolo centrale del restauro.
2014- (Fondi FAR ex 60%) Prosegue la ricerca avviata in seguito agli eventi sismici del 2012 in Emilia con il progetto “Il progetto di restauro dopo il sisma: strategie di intervento per l'architettura storica”.
2014- Nell’ambito del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali - RESTAURO - Economia della Cultura 2014, organizzato presso Ferrara Fiere (Ferrara, 27-30 Marzo), interviene al Convegno “I progetti internazionali dell’ISCR: esperienze di conservazione, restauro e formazione tra Mediterraneo e Medio Oriente” promosso da Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro” (27 marzo 2014) con il contributo: La villa romana di Silin (Leptis Magna - Libia): conservazione in situ e sperimentazione di nuovi materiali per il restauro. Coordina il convegno “La reintegrazione delle lacune urbane: indirizzi operativi e realizzazioni tra presente e passato” (28 marzo 2014), intervenendo con un contributo sul tema: “La “risoluzione” delle lacune dei tessuti urbani tra presente e passato: indirizzi a confronto”. È invitato a presentare il volume “Villa Rendano. Tra musica, arte e seta” a cura di Luciano Garella.
2014- Partecipa al seminario “Dialogo secondo. Critica testuale e restauro” organizzato nell’ambito dell’iniziativa “Dialoghi Intra Architettura” (Sapienza Università di Roma, Aula Magna della Facoltà di Architettura, 29 maggio 2014) con una conferenza dal titolo: Critica testuale e restauro oggi.
2014- Nell’ambito del Convegno “Materia e Restauro” organizzato dal Centro Ricerche ICIET Engineering srl (Teramo, 30 maggio 2014), interviene con la relazione: Sulla reintegrazione dei tessuti urbani.
2014- Nell’ambito del Convegno "Restauro: Italia e Romania a confronto" (Accademia di Romania, Roma, 5 novembre 2014) è invitato a tenere una relazione sul tema: La villa Silin in Libia: proposte per una protezione reintegrativa.
2014- Nell’ambito del ciclo di Conferenze ICAR/19 “Restauro architettonico e impianti tecnici” (Dipartimento di Architettura di Ferrara, 18 novembre 2014) tiene una conferenza dal titolo: Restauro architettonico e illuminazione: nodi critici.
2014- Coordina, insieme al Prof. Alessandro Ippoliti, la Giornata di Studi “Le lacune urbane tra passato e presente” (Ferrara, Palazzo Tassoni, 25novembre 2014), presiedendo ed introducendo la prima sessione “Il quadro storico”. Nell’ambito della Giornata di Studi interviene con la relazione: Le lacune urbane nella cultura contemporanea tra autonomia ed eteronomia.
2014- In occasione del Convegno scientifico in occasione dei cinquant'anni di attività dell’Istituto Italiano dei Castelli, 1964-2014 “Fortificazioni, memoria, paesaggio” (Bologna, 27-28-29 novembre 2014) presiede la sessione: Le fortificazioni: conoscenza, tutela e valorizzazione.
2015- Coordina, insieme al Prof. Claudio Varagnoli, la Giornata di Studi “Le lacune urbane tra presente e futuro” (Pescara, Dipartimento di Architettura, 5 marzo 2015), presiedendo ed introducendo la seconda sessione “Gli orientamenti operativi” Nell’ambito della Giornata di Studi interviene con la relazione: Le lacune urbane: alcune considerazioni sull’eredità della scuola muratoriana.
2015- Nell’ambito del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali - RESTAURO - Economia della Cultura 2015, organizzato presso Ferrara Fiere (Ferrara, 6-9 maggio), interviene al convegno "La ricostruzione delle chiese distrutte" (6 maggio). Coordina, introduce e presiede il convegno “Il restauro consapevole: Scuole e percorsi formativi a confronto” (7 maggio).
2015- Nell’ambito della Giornata di Studio “Jornadas de Arte sobre la Lonja de Alcañiz” (Alcañiz, Spagna, 1-3 luglio) partecipa come docente-tutor al Workshop “Metodologías de estudio para abordar la historia constructiva del edificio” e come relatore al convegno con un contributo dal titolo: Criterios de restauración en el patrimonio italiano.

Dal 2005 è Coordinatore d’Area per il Dipartimento di Architettura del settore scientifico-disciplinare ICAR/19 Restauro.

Dal 2006 è curatore dei cicli annuali “Conferenze ICAR/19 Restauro” del Dipartimento di Architettura di Ferrara. I primi due cicli di conferenze (2006/2007 – 2007/2008) sono stati incentrati sulle vaste tematiche del restauro esemplificate, soprattutto, attraverso l’illustrazione di cantieri di restauro; il terzo ciclo (2008/2009) è stato dedicato alla figura di Gaetano Miarelli Mariani (1928-2002) mentre il ciclo 2009/2010 si è incentrato sul tema dell’Architettura sulle preesistenze. Il ciclo 2010/2011 è stato dedicato alla tema dell’Unità metodologica nel Restauro, il ciclo relativo all’a.a. 2011/2012 ha avuto come tema di riferimento il pensiero di Paul Philippot. Il settimo ciclo, organizzato nell’a.a. 2012/2013 è stato dedicato alle problematiche di restauro e consolidamento a seguito di eventi sismici. L’ottavo ciclo (a.a. 2013/2014) è stato incentrato sul tema: Nuovi orizzonti conservativi: l’architettura del XX secolo tra cronaca e storia. Il IX ciclo è stato dedicato al tema: Restauro architettonico e impianti tecnici.

Dal 2007 è Direttore di Labo.R.A. Laboratorio di Restauro Architettonico del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara.

Dal 2009 è Supervisore metodologico dell’Area 1 “Metodi e tecnologie per il recupero e il restauro architettonico” del Laboratorio TekneHub del Tecnopolo di Ferrara – piattaforma Costruzioni Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna [accreditato come struttura di ricerca industriale e trasferimento tecnologico; deliberazione della Giunta Regionale 24 ottobre 2011, n. 1486].


Comitati scientifici, comitati editoriali, giurie

Dal 1981 è socio attivo di ICOMOS Italia International Council on Monuments and Sites.
Dal 2010 è componente della Giuria internazionale del Premio annuale internazionale Domus Restauro e Conservazione Fassa Bortolo.
Dal 2011 è membro del Comitato Scientifico della Fondazione ITS “Territorio, Energia, Costruire” presso la sede di Ferrara.
Dal 2011 è membro del Comitato tecnico scientifico di AssoRestauro - Associazione Italiana per il Restauro Architettonico, Artistico, Urbano.
Dal 2011 è corrispondente per la regione Emilia Romagna della rivista ‘ANANKE Quadrimestrale di cultura, storia e tecniche della conservazione per il progetto.
Dal 2012 è membro del Comitato Scientifico della collana editoriale “Beni Architettonici e paesaggio” diretta da Giovanni Carbonara e edita da Aracne Editrice.
Dal 2012 è membro del Comitato Scientifico del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali.
Dal 2012 è membro del Comitato Scientifico della rivista “Palladio”, edita dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (dal 1990 al 2007 è stato corrispondente regionale per la Toscana).
Dal 2013 è membro del Comitato Scientifico del Congresso REUSO – International Conference on documentation, conservation and restoration of the architectural heritage and landscape protection.
Dal 2015 è Socio Ordinario del Centro Studi per la Storia dell’Architettura.

Attività didattica

1988- Su invito della Scuola di Specializzazione per lo studio ed il restauro dei monumenti di Roma svolge una lezione ex-cattedra sul tema: Alcuni aspetti conservativi del Duomo di Prato.
1990- È relatore al Corso di orientamento sui Beni Culturali e Ambientali organizzato dall'Università degli Studi di Camerino e dall'Archeoclub d'Italia (Camerino 16- 26 luglio), con una lezione sul tema: Storia delle istituzioni per la tutela dei monumenti.
1994- Su invito della direzione del “Master en Conservaciòn del Patrimonio Arquitectònico de la Unversidad Politécnica de Valencia”, tiene una conferenza dal titolo: Estudios realizados en la Cùpola de Santa Marìa de las Flores.
1994- È Professore a contratto presso l'Università degli Studi di Firenze, Facoltà d'Ingegneria, nel corso “Recupero di edifici monumentali” integrativo a quelli di “Consolidamento delle costruzioni” e “Recupero e conservazione degli edifici”.
1995- Nell'ambito del Corso di formazione professionale “Recupero dei centri storici” organizzato dalla Provincia di Arezzo tiene una lezione sul tema: Il cantiere di restauro: problematiche e normativa.
1996/1999- È Professore a contratto presso L'Istituto Universitario di Architettura di Venezia per il modulo “Conservazione dei materiali nell'edilizia storica” e poi per il Laboratorio di restauro architettonico del 4° anno.
1998/2005- È titolare del Laboratorio di Restauro Architettonico del 4° anno presso la Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli e del Laboratorio di Sintesi Finale in “Teoria e Tecniche del Restauro Architettonico” del 5° anno.
1998/2005- Fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Conservazione dell'architettura della II Università degli Studi di Napoli.
2005/2006- È titolare del Laboratorio di restauro architettonico del 4° anno della Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.
2006/2011- Fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato in Storia dell'architettura e Restauro dell'Università degli Studi “La Sapienza” di Roma (XXV-XVII ciclo).
2006/2012- È titolare del Laboratorio di sintesi finale in Restauro architettonico del 5° anno presso la Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.
2008/2009- È titolare del Laboratorio di Restauro Architettonico del 4° anno della Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.
2010/2011- È titolare del corso “Lineamenti di Restauro” nell’ambito del corso integrato di “Restauro” del 3° anno della Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.
2013/2015- È titolare del Laboratorio di restauro architettonico 4° anno presso la Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.
2013- È Visiting Professor presso UNIZAR- Università di Zaragoza, Spagna (23-27 aprile 2013 e 19-22 settembre) e svolge lezioni ex-cathedra sul tema: Restauración de monumentos en Italia: el Corredor de Prato.
2013- Nell’ambito del workshop sui temi della “Prevenzione e recupero del patrimonio storico in chiave antisismica” organizzato da FUTURA Soc. Cons.r.l. e Università degli Studi di Ferrara- Dipartimento di Architettura (Ferrara, 16 dicembre 2013) è invitato a partecipare con l’intervento: Le problematiche del recupero e della ricostruzione post-sisma alla luce dei principi conservativi.
2014- È Visiting Professor presso UNIZAR- Università di Zaragoza, Spagna (16-19 gennaio) e svolge lezioni ex-cathedra sul tema: Restauración de monumentos en Italia: La Basĺlica de San Lorenzo, en Florencia.
2014- In collaborazione con ASS.I.R.C.CO. Associazione Italiana Recupero e Consolidamento Costruzioni promuove un corso breve sul tema: “Il patrimonio architettonico religioso: salvataggio conservazione e valorizzazione di chiese e conventi nelle aree terremotate emiliane” (Ferrara, 6-7 febbraio 2014).
2014- Su invito della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio della “Sapienza” Università degli Studi di Roma (12 maggio 2014) svolge una lezione ex-cattedra sul tema: Il restauro della Cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze.
2014- È docente del modulo didattico “Eventi eccezionali e principî conservativi” nell’ambito del Corso di formazione professionale “Progettazione Urbana post sisma” organizzato da CPF Consorzio Provinciale Ferrara.
2015- È Visiting Professor presso UNIZAR- Università di Zaragoza, Spagna (15-18 gennaio e 30 giugno-3 luglio) e svolge lezioni ex-cathedra sul tema: El laboratorio de restauro de la Escuela de Arquitectura de Ferrara: una propuesta metodológica para la restauración monumental.
2015- Su invito della scuola di Dottorato di Ricerca in Architettura e Costruzione della “Sapienza” Università degli Studi di Roma (16 aprile 2015) svolge una lezione ex-cattedra sul tema: L’intervento contemporaneo nei tessuti storici.

Dal 2010 è titolare del corso di “Lineamenti di Restauro” (già “Restauro”) nell’ambito del Master di II livello in “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale”.

Dal 2011 è Coordinatore del Corso di Studi in Architettura dell’Università di Ferrara (già Presidente del Corso di Studi in Architettura).

Dal 2013 è Componente del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in “Architettura e Pianificazione Urbana (Architecture And Urban Planning)”, dell’Università degli Studi di Ferrara (dal XIX ciclo).

Dal 2013 è titolare del corso di “Progetto di restauro architettonico” nell’ambito del Laboratorio di sintesi finale B (Restauro architettonico) del 5° anno presso la Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.

Dal 2014 è Direttore del Master di II livello in: “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale”.

Dal 2015 è Coordinatore del Corso di aggiornamento e sviluppo professionale “Il progetto di restauro architettonico e strutturale. La redazione del progetto di restauro per l’approvazione degli organi competenti”.

Dal 2015 è titolare del modulo “Tecnologia dei materiali e chimica per i beni culturali” nell’ambito del Laboratorio di restauro architettonico del 4° anno presso la Facoltà di Architettura “Biagio Rossetti” di Ferrara.

Direzione dei lavori e consulenze

Nell’ambito dell’attività di servizio prestata presso la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici per le province di Firenze, Pistoia e Prato, svolge attività ispettiva di tutela nei comuni della Provincia di Pistoia e nei Comuni di Firenze e Prato. Dal 1982 al 1988 è responsabile della 5ª Sezione Territoriale di Pistoia e Prato; dal 1988 è responsabile della 1ª Sezione Territoriale di Firenze e Prato. Dal 1982 al 1990 è Direttore del Laboratorio di Fotogrammetria Architettonica e del Gabinetto Fotografico della Soprintendenza. Dal 1982 al 1998 e Direttore Tecnico del Museo Nazionale di Casa Giusti in Monsummano Terme (PT).
Nell’ambito di tale attività professionale coordina molteplici professionalità e tiene rapporti istituzionali con Enti Territoriali Locali (Comuni, Province, Regione), Enti legalmente riconosciuti (Curia Diocesana, Parrocchie, Banche ed Istituti finanziari), Istituti Culturali (Musei territoriali, Archivi, Biblioteche, ecc.), acquisendo esperienza nella gestione di beni e servizi pubblici nel settore dei beni culturali, con particolare riferimento alla predisposizione di percorsi ed itinerari culturali, sistemi museali territoriali, organizzazione di mostre e manifestazioni culturali.

Durante l’attività di servizio prestata presso la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici per le province di Firenze, Pistoia e Prato, progetta e dirige circa cinquanta lavori di restauro di varia natura. Tra i maggiori si segnalano:
Prato – Duomo
Monsummano Terme (PT) - Casa Natale del poeta Giuseppe Giusti
Gavinana (PT) - Chiesa di Santa Maria Assunta
Firenze - Villa Medicea di Poggio Imperiale
Firenze - Cupola di Santa Maria del Fiore
Pistoia - Chiesa dello Spirito Santo
Firenze - Facciata della Chiesa di Santa Trinita
Firenze - Chiostri laurenziani
Firenze - Loggia dei Lanzi
Firenze - Porta del Paradiso nel Battistero
Firenze - Atrio di Palazzo Pitti (ex-ingresso delle carrozze)
Firenze - Vestibolo della Biblioteca Medicea Laurenziana
Firenze - Basilica di San Lorenzo
Firenze - Cappelle Medicee di San Lorenzo
Firenze - Loggia della Vìlla Medicea di Careggi
Prato - Chiostro della Chiesa di San Francesco
Prato – Basilica di Santa Maria delle Carceri
Vaiano (PO) - Badia di San Salvatore
Prato - Corridore medievale (Cassero)
Prato - Teatro Metastasio
Perugia - Restauro della Villa del Cardinale
Parma - Restauro e valorizzazione della Cittadella

Durante l’attività accademica prestata presso l’Università degli Studi di Ferrara, svolge attività di co-progettazione e consulenza tecnico-specialistica per le opere di restauro nell’ambito di gare e concorsi internazionali. Tra i maggiori si segnalano:
Firenze – Museo degli Innocenti
Modena - Ex Ospedale “Sant’Agostino”
Urbino – Palazzo Ducale
L’Aquila - Chiesa di San Bernardino
L’Aquila – Chiesa di Sant’Agostino
L’Aquila – Palazzo del Governo

Principali collaborazioni su scala internazionale

1981- Cura l'organizzazione del VI Colloquio Internazionale sulla conservazione dei giardini storici, organizzato dal “Comité International pour le jardins ed les sites historiques ICOMOS IFLA”.
1994- Su invito della direzione del “Master en Conservaciòn del Patrimonio Arquitectònico de la Universidad Politécnica de Valencia”, tiene una conferenza dal titolo “Estudios realizados en la Cùpola de Santa Marìa de las Flores”.
2000- Partecipa alla Conferenza internazionale “The methods of the architectonic restoration on an urban and monumental scale” (Valladolid, 1-2- aprile 2000) in preparazione della Conferenza Internazionale per la Conservazione- Cracovia 2000, svolgendo una relazione sul 16° punto del dibattito: “The importance of maintenence as a praxis usual of conservation architecture and the continual treatment as culture of the city and the historic buildings. The methodology of maintenence.”
2000- Partecipa come relatore alla “I Biennal de la Restauraciòn Monumental"(Barcellona 23-26 novembre 2000), con una comunicazione sul tema: “Nel restauro ed oltre il restauro: il “corridore” di Prato ed il problema della reintegrazione delle lacune urbane”.
2005- Nell'ambito dell'attività del Centro regionale di competenza "Benecon" insieme alla II Università degli Studi di Napoli, è consulente in fase di progettazione e di direzione dei lavori del restauro del Quartiere italiano a Tianjin in Cina.
2013- È responsabile del progetto di ricerca internazionale “Cooperazione nel campo della ricerca e della formazione sui temi del restauro architettonico ed urbano con particolare riferimento alla lettura dei tessuti urbani storici e contemporanei di natura spontanea” (con Universidad de Zaragoza-Spagna, Universidad Pontificia Bolivariana-Colombia, Universidad Piloto de Colombia).
2015- È Visiting Professor (dal 2013, per tre anni consecutivi) all’Universidad de Zaragoza UNIZAR – Zaragoza – España (Programma Erasmus STA).

Pubblicazioni

1977- G. Miarelli Mariani, T. Cianfa, R. Dalla Negra, P. Grifoni, S. Mariani, M.P. Sette (a cura di), Ponte Sisto: ricerche e proposte, Catalogo della Mostra, Multigrafica, Roma 1977.
1980- R. Dalla Negra, I Monumenti e la ricostruzione postbellica in Abruzzo, in Atti del XIX Congresso Internazionale di Storia dell'Architettura (L'Aquila 1974), 1980, pp. 607-612.
1980- R. Dalla Negra, Notre Dame de Paris: il ritorno dei Re. Noterelle a margine di una mostra, in “Palladio”, 1-4, 1980, pp. 153-155.
1981- R. Dalla Negra, Verso l'assetto definitivo delle strutture di tutela: dai Delegati Regionali alla nascita delle Soprintendenze (1880-1907), in Alfonso Rubbiani e la cultura del restauro nel suo tempo (1880-1915), Atti del Convegno di studi (Bologna, 12-14 novembre 1981) a cura di L. Bertelli, O. Mazzei, Franco Angeli, Milano 1981, pp. 199-210.
1982- R. Dalla Negra, Ravenna. La Biblioteca Classense, in “Storia Architettura”, 2, 1982, pp. 113-114.
1982- R. Dalla Negra, P. Grifoni, I Palazzi Tarugi e Sinatti sulla Piazza Grande di Montepulciano, in “Quaderni dell’Istituto di Storia dell’architettura”, 169-174, 1982, pp. 93-106.
1984- R. Dalla Negra, Un episodio architettonico nella Firenze del Cinquecento: il Palazzo Uguccioni, in AA.VV, Raffaello e l'Architettura a Firenze nella prima metà del Cinquecento (catalogo della mostra), Firenze 1984, pp. 155-174.
1984- R. Dalla Negra, Casa Giusti: note a margine del restauro, in AA.VV, Casa Giusti. Decorazioni, Documenti, Restauri. Monsummano Terme 1984, pp. 33-36.
1987- R. Dalla Negra, M. Bencivenni, P. Grifoni, Monumenti e Istituzioni. Parte I - La nascita del servizio di tutela dei monumenti in Italia 1860-1880, Alinea, Firenze 1987.
1897- R. Dalla Negra, Il servizio di tutela dei monumenti architettonici in Italia: vicende dello scorso secolo, in “Quaderni dell’Istituto di Storia dell’architettura”, 1-10, 1987, pp. 561-566.
1988- R. Dalla Negra, P. Ruschi, Un'immagine ritrovata: la chiesa dello Spirito Santo a Pistoia. Appunti sulla storia, l'architettura e il restauro, in AA.VV, La Chiesa dello Spirito Santo. Arte storia restauri, Comune di Pistoia, Pistoia 1988.
1988- R. Dalla Negra, Storia della tutela archeologica, in Un secolo di ricerche in Magna Grecia, a cura dell’Istituto per la storia e l’archeologia della Magna Grecia, Napoli 1988, pp. 85-109.
1989- R. Dalla Negra, Il restauro dei portali laterali del Duomo di Prato, in E. Vassallo (a cura di), Restauro: tecnica progettuale, Libreria progetto, Padova 1989, pp. 406-419.
1990- R. Dalla Negra, Problemi di restauro dei paramenti esterni del Duomo di Prato, in Il Bianco e il Verde. Architettura policroma fra storia e restauro (Atti del Convegno), Alinea, Firenze 1990.
1991- R. Dalla Negra, La gestione dei monumenti: brevi considerazioni alla luce delle esperienze del passato, “PAESAGGIO URBANO”, maggio-giugno 1991, pp. 38-40.
1992- R. Dalla Negra, Il cantiere di restauro della cupola di Santa Maria del Fiore, in “Costruire in laterizio”, 41, pp. 460-465, Firenze 1992.
1992- R. Dalla Negra, M. Bencivenni, P. Grifoni, Monumenti e Istituzioni. Parte II - Il decollo e la riforma del servizio di tutela dei monumenti in Italia 1880-1915, Alinea, Firenze 1992.
1992- R. Dalla Negra, Il "compimento" del tempio di Santa Maria delle Carceri a Prato, in AA.VV, L'Architettura di Lorenzo il Magnifico (catalogo della mostra), Silvana Editoriale, Firenze 1992, pp. 109-111.
1992- R. Dalla Negra, Santa Maria delle Carceri a Prato: note per un progetto di restauro, in G. Morolli, C. Acidini Luchinat, L. Marchetti (a cura di), L'Architettura di Lorenzo il Magnifico (catalogo della mostra), Silvana Editoriale, Firenze 1992, pp. 248-249.
1994- R. Dalla Negra, San Lorenzo 393-1993. L’architettura, vicende della fabbrica, in “Antichità viva”, 6, 1994, pp. 54-56.
1994- R. Dalla Negra, Le pietre delle città d’Italia. Giornata di Studi in onore di Francesco Rodolico, in “Palladio”, 13, 1994, pp. 128-130.
1995- R. Dalla Negra, C. Acidini Luchinat (a cura di), La cupola di Santa Maria del Fiore. Il cantiere di restauro 1980-1995, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 1995.
1995- R. Dalla Negra, La cupola del Brunelleschi: il cantiere, le indagini, i rilievi, in R. Dalla Negra, C. Acidini Luchinat (a cura di), La cupola di Santa Maria del Fiore. Il cantiere di restauro 1980-1995, Istituto Poligrafico dello Stato, Roma 1995, pp. 1-46.
1996- R. Dalla Negra, Il Duomo di Prato, in Trattato di Restauro Architettonico diretto da G. Carbonara, vol. IV, Utet, Torino 1996, pp. 287-341.
1999- R. Dalla Negra, M. Benicivenni, M. De Vico Fallani, Giardini Pubblici a Firenze dall’Ottocento ad oggi, in “Palladio”, 23, 1999, pp. 137-139.
1999- R. Dalla Negra, P.Philippot, Saggi sul restauro e dintorni. Antologia, in “Palladio”, 24, 1999, pp. 151-153.
2000- R. Dalla Negra, P. Ruschi, Il "corridore" di Prato: una fortificazione medievale restaurata, Edifir, Firenze 2000.
2001- R. Dalla Negra, P. Ruschi, Il Cassero di Prato: alcune note sul progetto di restauro e di adeguamento funzionale di una fortificazione medievale, in Restauro architettonico e impianti, diretto da G. Carbonara, vol. VII, UTET, Torino 2001, pp. 295-310.
2001- R. Dalla Negra, Concerning the term maintenance, in G.A. Martin (editor), Atti della Conferencia Internacional de Conservaciòn del Patrimonio (Valladolid 1-2 Aprile 2000), Valladolid 2001, pp.194-197.
2002- R. Dalla Negra, La progettazione nel restauro, in A. Gambardella (a cura di), Architettura, Didattica, Sperimentazione, Ed. Scientifiche Italiane, Napoli 2002, pp. 131-155.
2004- R. Dalla Negra, Guglielmo De Angelis d’Ossat: un maestro degli anni della transizione, in Monumenti e ambienti protagonisti del restauro del dopoguerra: atti del seminario nazionale, Arte Tipografica, Napoli 2004, pp. 44-71.
2004- R. Dalla Negra, La cupola di Santa Maria del Fiore, Il rilievo fotogrammetrico, Sillabe, Livorno 2004.
2004- R. Dalla Negra (a cura di), Rilievo topografico e fotogrammetrico della Cupola di Santa Maria del Fiore, Sillabe, Livorno 2004.
2005- R. Dalla Negra, Gli indirizzi progettuali per il restauro del quartiere italiano a Tianjin, in AA.VV., Tianjin 1900/2005. Il quartiere italiano. Architettura e restauro in Cina, Graffiti, Napoli 2005, pp. 75-80.
2005- R. Dalla Negra, Guglielmo De Angelis d'Ossat (1907-1992), in AA.VV., Che cos'è il restauro? Nove studiosi a confronto, Marsilio, Venezia 2005, pp. 69-72.
2005- R. Dalla Negra, Piero Sanpaolesi (1904-1980), in AA.VV., Che cos'è il restauro? Nove studiosi a confronto, Marsilio, Venezia 2005, pp. 77-80.
2005- R. Dalla Negra (a cura di), La Badia di San Salvatore di Vaiano. Storia e Restauro, Sillabe, Livorno 2005.
2005- R. Dalla Negra, Le vicende architettoniche del monastero, in R. Dalla Negra (a cura di), La badia di San Salvatore di Vaiano. Storia e Restauro, Sillabe, Livorno 2005, pp. 39-83.
2005- R. Dalla Negra, L'intervento di restauro della Badia: il difficile percorso di reintegrazione di un'immagine, in R. Dalla Negra (a cura di), La badia di San Salvatore di Vaiano. Storia e Restauro, Sillabe, Livorno 2005, pp. 221-272.
2007- R. Dalla Negra, Tra patina e sudiciume: il restauro della facciata della chiesa di Santa Trinita a Firenze, in M. P. Sette (a cura di), Saggi in onore di Gaetano Miarelli Mariani, Bonsignori, Roma 2007, pp. 533-542.
2007- R. Dalla Negra, S. Maggiobello, M. Montuori, Episodi di 'riutilizzo' dell'architettura rinascimentale in Campania, in A. Gambardella, D. Jacazzi (a cura di), Architettura del classicismo tra Quattrocento e Cinquecento. Campania saggi, Gangemi, Roma 2007, p. 72-87.
2007- R. Dalla Negra, Il Collegio Romano. Storia e Restauro, a cura di A. Ippoliti, Gangemi, 2007, “PALLADIO”, vol. 40, 2007, pp. 145-148.
2007- R. Dalla Negra, Presentazione, in L. Donadono (a cura di), Lo studio di Antonio Canova: storia e restauro, Gangemi, Roma 2007, pp. 5-8.
2007- R. Dalla Negra, Il monastero benedettino di Vaiano tra XV e XVI secolo, in AA.VV, Architettura nella Storia. Scritti in onore di Alfonso Gambardella, Skira, Milano 2007, pp. 71-77.
2008- R. Dalla Negra, Oltre il colore: capire e conservare l'architettura storica, in R. Fabbri, Oltre il colore. Manutenzione delle cortine edilizie nel centro storico di Ferrara. Linee guida, EdiSai, Ferrara 2008, pp. 5-6.
2008- R. Dalla Negra, M. Nuzzo, L'architetto restaura. Guida al laboratorio di restauro architettonico, Spring Edizioni Caserta 2008.
2008- R. Dalla Negra, Il laboratorio di restauro architettonico come luogo di ricerca e progettazione, in R. Dalla Negra, M. Nuzzo. L'architetto restaura. Guida al laboratorio di restauro architettonico, Spring edizioni, Caserta 2008, pp. 9-25.
2008- R. Dalla Negra, Il restauro della basilica di San Lorenzo a Firenze, in Trattato di restauro architettonico diretto da G. Carbonara, Terzo aggiornamento, UTET, Torino 2008, pp. 199-220.
2009- R. Dalla Negra, Laboratorio di Sintesi Finale B1, in A. Massarente (a cura di), Quaderni Ferrraresi. Annuari della Facoltà di Architettura di Ferrara, 2007/08, Alinea, Firenze 2009, pp. 66-67.
2009- R. Dalla Negra, R. Fabbri, M. Stefani, K. Ambrogio, A. Conforti, M. Zuppiroli, Ferrara: contributi per la storia urbana, in M. Bondanelli (a cura di), Problematiche strutturali dell'edilizia storica in zona sismica. Contributi al Seminario di Studi (Ferrara 1-22 Ottobre 2009), Associazione dei Geologi della Provincia di Ferrara GEOPROCIV Ferrara 2009, pp. 103-158.
2009- M. Stefani, R. Dalla Negra, R. Fabbri, M. Zuppiroli, Dynamic interaction between the town growth of Ferrara and the depositional evolution of the Po and Reno channels, Epitome Geoitalia, Roma 2009, vol. I, p. 212.
2010- R. Dalla Negra, F. Donato, G.L. Garagnani, B. Sala, R. Varese (a cura di), Competenze e strumenti per il Patrimonio Culturale. Il caso del territorio ferrarese, Corbo, Ferrara 2010.
2010- R. Dalla Negra, R. Fabbri, M. Stefani, K. Ambrogio, A. Conforti, M. Zuppiroli, Le ricerche sulla città di Ferrara finalizzate alla sua conservazione: prime ipotesi attorno alla nascita e all’evoluzione del Castrum Ferrariae, in R. Dalla Negra, F. Donato, G.L. Garagnani, B. Sala, R. Varese (a cura di), Competenze e strumenti per il patrimonio culturale del territorio ferrarese, Corbo, Ferrara 2010, pp. 25-49.
2010- R. Dalla Negra, R. Fabbri, V. Balboni, S. Ciliani, L. Rocchi, Le ricerche sulla città di Ferrara finalizzate alla sua conservazione: strategie e risvolti operativi, in R. Dalla Negra, F. Donato, G.L. Garagnani, B. Sala, R. Varese (a cura di), Competenze e strumenti per il patrimonio culturale del territorio ferrarese, Corbo, Ferrara 2010, pp. 101-124.
2010- R. Dalla Negra, R. Fabbri, K. Ambrogio, V. Balboni, A. Conforti, L. Rocchi, Ferrara, antico e moderno. A cinquant’anni dal Convegno sull’edilizia artistica ferrarese (1958), alcune riflessioni in merito al dibattito tra Roberto Pane e i suoi contemporanei, e attuali indirizzi di ricerca, in S. Casiello (a cura di), Roberto Pane tra storia e restauro. Architettura Città Paesaggio, Marsilio, Venezia 2010, pp. 383-388.
2010- R. Dalla Negra, Introduzione, in M. Nuzzo, La tutela del patrimonio artistico nello stato pontificio (1821-1847). Le commissioni ausiliarie di Belle Arti, Libreriauniversitaria, Padova 2010, pp. 7-10.
2010- R. Dalla Negra, Questioni di metodo nello studio degli aggregati urbani. Riflessi per la disciplina del restauro, in C. Varagnoli (a cura di), Muri parlanti. Prospettive per l'analisi e la conservazione dell'edilizia tradizionale (Pescara, 26-27 Settembre 2008) Alinea Editrice, Firenze 2010, pp. 191-196.
2011- K. Ambrogio, R. Dalla Negra, M. Zuppiroli, Miglioramento dell’efficienza energetica in sistemi aggregati di edilizia storica: tra istanze conservative e prestazionali, in P. M. Davoli, Il recupero energetico ambientale del costruito, Maggioli editore, Sant'Arcangelo di Romagna 2010, pp. 29-37.
2010- R. Dalla Negra, Capua (Caserta): per il recupero dell'ex zuccherificio Cirio, “ANANKE”, 2010, pp. 106-107.
2011- R. Dalla Negra, Laboratorio di Restauro dei Monumenti C, in A. Massarente (a cura di), Quaderni Ferrraresi. Annuari della Facoltà di Architettura di Ferrara, 2008/09, Alinea, Firenze 2011, pp. 56-57.
2011- R. Dalla Negra, Laboratorio di Sintesi Finale B1, in A. Massarente (a cura di), Quaderni Ferrraresi. Annuari della Facoltà di Architettura di Ferrara, 2008/09, Alinea, Firenze 2011, pp. 68-69.
2011- R. Dalla Negra, Il restauro consapevole: la traduzione dei principi conservativi e il difficile rapporto con le preesistenze, in M. Balzani (a cura di), Restauro, recupero e riqualificazione. Il progetto contemporaneo nel contesto storico, Skira, Milano 2011, pp. 15-19.
2011- R. Dalla Negra, K. Ambrogio, A. Conforti, R. Fabbri, M. Stefani, M. Zuppiroli, Basic historic building in Ferrara: evaluation and strategies for urban restoration, in A. Dolkart, O. M. Al-Gohari, S. Rab (editors), Conservation of architecture, urban areas, nature & landscape. Towards a sustainable survival of cultural landscape (Amman, Giordania, 13-15 marzo 2011), CSAAR press, Amman 2011, vol. II, pp. 83-98.
2011- R. Dalla Negra, Il rispetto dell’autenticità del testo: alcune esperienze per la protezione dei paramenti lapidei esterni in edifici storici, “ARKOS”, 2011, pp. 46-48.
2012- R. Dalla Negra, K. Ambrogio, R. Fabbri, M. Zuppiroli, Ferrara: planimetria dei piani terra del centro urbano, Ferrara 2012.
2012- R. Dalla Negra, M. Zuppiroli, Ferrara: lo sviluppo della città tra nodalità e antinodalità lineari, in E. Manzo (a cura di), La città che si rinnova. Architettura e scienze umane tra storia e attualità: prospettive di analisi a confronto, Franco Angeli, Milano 2012, pp. 84-94.
2012- R. Dalla Negra, Eventi eccezionali e principi conservativi: il terremoto emiliano, “Materiali e Strutture. Problemi di conservazione”, Nuova Serie, n. 1-2, 2012, pp. 29-42.
2013- R. Dalla Negra, Lo studio dei fenomeni urbani quale premessa per il governo delle trasformazioni dell’edilizia storica (pre-industriale), in K. Ambrogio, M. Zuppiroli, Energia e restauro. Il miglioramento dell’efficienza energetica in sistemi aggregati di edilizia pre-industriale tra istanze conservative e prestazionali, Franco Angeli, Milano 2013, pp. 11-16.
2013- R. Dalla Negra, Dov’era, ma non com’era: il restauro quale nodo centrale della ricostruzione post-sismica, in “Paesaggio urbano”, 2, 2013, pp. 8-13.
2013- R. Dalla Negra, Dov’era, ma non com’era: il restauro quale nodo centrale della ricostruzione post-sismica, in E. Canella, A. Padovani, A. Schiavi, a cura di, Restauro. Economia della Cultura. Salone dell’arte del restauro e della Conservazione dei Beni culturali e ambientali, Bologna 2013, pp. 52-53.
2013- M. Dolce, E. Speranza, G. Di Pasquale, R. Dalla Negra, M. Zuppiroli, F. Bocchi, Seismic vulnerability of historic centres through the assessment of historic building blocks. The experience of Ferrara, Italy, in Mihail, Garevski (ed), SE-50EEE. Skopje Earthquake - 50 years European Earthquake Engineering, Proceedings of International Conference (Skopje, Makedonija 29-31 maggio 2013), Skopje 2013.
2014- R. Dalla Negra, La reintegrazione delle lacune urbane: gli indirizzi operativi, in Restauro. Economia della Cultura. Salone dell’arte del restauro e della Conservazione dei Beni culturali e ambientali, a cura di A. Padovani, A. Schiavi, Grafiche Zanini, Bologna 2014, pp. 62-63.
2014- R. Dalla Negra, A. Ippoliti (a cura di), La città di Ferrara: architettura e restauro, atti della I° Giornata di Studi (Ferrara, 26 settembre 2012), Roma 2014.
2014- R. Dalla Negra, La città di Ferrara: contributi per una lettura fenomenologico-strutturale finalizzati alla sua conservazione, in R. Dalla Negra, A. Ippoliti (a cura di), La città di Ferrara: architettura e restauro, atti della I° Giornata di Studi (Ferrara, 26 settembre 2012), Roma 2014, pp. 89-112.
2014- R. Dalla Negra (a cura di), Conferenze ICAR/19 Restauro. Dipartimento di Architettura di Ferrara 2006-2014, Ferrara 2014.
2014- R. Dalla Negra, La complessità del Restauro e le ragioni di un articolato confronto, in R. Dalla Negra (a cura di), Conferenze ICAR/19 Restauro. Dipartimento di Architettura di Ferrara 2006-2014, Ferrara 2014, pp. 5-11.
2015- R. Dalla Negra, “Forma formante”: il progetto di restauro come processo critico, in Restauro. Economia della Cultura. Salone dell’arte del restauro e della Conservazione dei Beni culturali e ambientali, a cura di A. Filippini, A. Padovani, A. Schiavi, Grafiche Zanini, Bologna 2015, pp. 14-15.
2015- R. Dalla Negra, Tutto è restauro, nulla è restauro, Editoriale, in “Paesaggio Urbano”, 2015, n.2, pp 4-5.