NOTE PERSONALI

NOME-COGNOME Marco FRANCHINI
DATA DI NASCITA 28 Agosto 1954
LUOGO DI NASCITA Lucca - ITALIA
NAZIONALITÀ Italiana
STATO CIVILE Coniugato
FIGLI Due (12/08/89), (07/03/95)
LINGUE - Italiano
- Inglese (conoscenza buona)

SINTESI DELLA CARRIERA
2004- Professore Ordinario: Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Ingegneria. Attualmente afferisce al Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Ferrara
2001-2004 Professore Straordinario: Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Ingegneria.
1998-2001 Professore Associato Non Confermato: Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Ingegneria.
1986-1998 Ricercatore Universitario Confermato: Università degli Studi di Bologna (Facoltà di Ingegneria).
1983-1986 Ricercatore Universitario Non Confermato (Vincitore di Concorso): Università degli Studi di Bologna (Facoltà di Ingegneria).

SETTORE CONCORSUALE E SSD: 08/A1 - IDRAULICA, IDROLOGIA, COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME, ICAR/02


TITOLI E CARICHE

- Responsabile scientifico del Laboratorio Terra&Acqua Tech (Tecnopolo di Ferrara)
- Presidente del Consiglio Unificato dei corsi di laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria Civile per l’ambiente e il territorio, Facoltà di Ingegneria di Ferrara, dal novembre 2001-al novembre 2007; dal gennaio 2008 al novembre 2015
- Membro del Consiglio di Presidenza, Facoltà di Ingegneria di Ferrara, dal novembre 2002 al giugno 2012.
- Segretario del settore "Surface Water", Hydrological Sciences Section, European Geophysical Society (EGS), (1992-94, 1994-96).
- Editore Associato di Journal of Hydrology, anni 1993 - 2002.
- Editore Associato di Water Journal dal 2016.
- Presidente del Centro Studi Sistemi Idrici (CSSI) dal gennaio 2016.
- Ricercatore Associato presso IRPI-CNR di Perugia dal 2010.

APPARTENENZA AD ASSOCIAZIONI

- Ordine degli Ingegneri di Bologna
- American Geophisycal Union (AGU).
- European Geophysical Union (EGU).
- Gruppo Italiano Idraulica (GII)
- Società Italiana Idrologia (SII)
- Centro Studi Sistemi Idrici (CSSI)

ATTIVITÀ DIDATTICA

COMPITI DIDATTICI ISTITUZIONALI

Facoltà di Ingegneria di Ferrara
- Corso di Costruzioni Idrauliche per la laurea Magistrale in Ingegneria Civile (dall.A.A 2012-13)
- Corso di Costruzioni Idrauliche per la laurea triennale Ingegneria Civile e Ambientale (dall’A.A. 2001-02 all.A.A. 2011-12);
- Corso di Complementi di Idrologia per la laurea specialistica Ingegneria per l’ambiente ed il territorio (dall’A.A. 2002-03 fina all’A.A. 2010-2011);
- Corso di Infrastrutture Idrauliche per la laurea specialistica Ingegneria Civile (dall’A.A. 2002-03 fino all’A.A. 2011-2012)
- Corso di Idrologia (A.A. 1998-99, 1999-00, 2000-01, 2001-02).
- Supplenza per il Corso di Costruzioni Idrauliche (A.A. 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002).
- Supplenza per il Corso di Protezione Idraulica del Territorio (A.A. 1998-99).
- Supplenza per il Corso di Idrologia (A. A. 1996-97, 1997-98).
- Supplenza per il Corso di Idrologia Tecnica (A. A. 1992-93, 1993-94, 1994-95, 1995-96).

Facoltà di Ingegneria di Bologna
- Incarico di supplenza per il Corso Complementi di Idrologia (A.A. 1991-92).
- Esercitazioni per il Corso di Complementi di Idrologia (A.A.1983-84; 1984-85; 1985-86).
- Esercitazioni per il Corso di Pianificazione delle Risorse Idriche (A.A. 1983-84).
- Esercitazioni per il Corso di Idrologia (dall'A. A. 1985-86 all’ A.A. 1997-98).
- Esercitazioni per il Corso di Costruzioni Idrauliche (dall'A.A. 1991-92 all’A.A. 1997-98).

- Membro delle Commissioni di Esame per le materie attinenti le Discipline delle Costruzioni Idrauliche (dall'A.A. 1982-1983).
- Assistenza ad oltre 250 Tesi di Laurea, sia come relatore (Università di Ferrara) sia come correlatore (Università di Bologna).
- Partecipazione come Membro Esperto alla Commissione di Esame per l'abilitazione alla Professione di Ingegnere per gli anni dal 1983 al 1997.

CORSI, SEMINARI E LEZIONI SVOLTE OLTRE AI COMPITI DIDATTICI ISTITUZIONALI

Oltre 30 seminari svolti sia presso Università italiane sia presso Università straniere (New Castle upon Tyne (UK) e Minneapolis (USA)) riguardanti tematiche che vanno dalla modellistica idrologica piogge deflussi, alla gestione delle reti idriche, dalla teoria delle probabilità dei valori estremi, alla gestione degli eventi di piena.

ATTIVITÀ SCIENTIFICA

L'attività scientifica è stata indirizzata sui seguenti temi di ricerca:
1) Modelli di generazione di serie sintetiche (generazione di serie di portate mensili e annuali con e senza periodicità, nel rispetto del parametro di Hurst, persistenza a medio e lungo termine, con struttura multi site e single site);
2) Gestione, ottimizzazione e simulazione dei sistemi di adduzione e distribuzione di acqua irrigua (sistemi di canali a pelo libero con allocazione ottimale della risorsa idrica; sistemi di gestione controllati da valle e da monte, regolazione automatica del grado di apertura delle paratoie) ;
3) Regionalizzazione dell'informazione idrologica (tecniche di regionalizzazione delle piogge massime annue di durata da 1 a 24 ore; tecniche di regionalizzazione delle portate massime annue al colmo e delle portate medie su diverse durate; tecniche di regionalizzazione delle curve di durata)
4) Modellistica di trasformazione piogge deflussi e di trasferimento alla sezione di chiusura del bacino (analisi di modelli piogge deflussi di natura concettuale e fisica; tecniche di parametrizzazione e analisi di sensitività; calibrazione automatica con tecniche basate su algoritmi genetici, analisi dell’incertezza sui parametri)
5) Processi di trasporto (modellistica di diffusione di sostanze conservative e non mediante modellistica parabolica integrata per via analitica; analisi del sistema BOD-CO in propagazione in alvei naturali);
6) Propagazione piene nei corsi d'acqua e allagamenti (modelli di propagazione di natura parabolica e iperbolica; integrazione per via analitica delle equazioni paraboliche linearizzate e integrate a tratti; sviluppo di approcci analitici per rappresentare il contributo laterale nei corsi d’acqua sia in ingresso sia in uscita; analisi di allagamenti mediante modellistica iperbolica bidimensionale)
7) Reti acquedottistiche e loro gestione (processi di calibrazione con analisi di incertezza; procedure di riabilitazione ottimale multi-obiettivo; distrettualizzazione ottimizzata; analisi del processo di rottura delle condotte; analisi delle modalità di perdita nelle condotte; segmentazione ottimale delle reti di distribuzione idrica; analisi degli indici sintetici di affidabilità della rete; progetto ottimale delle reti considerando anche la realizzazione in fasi)

ATTIVITÀ DI REVISORE/REVIEWER

L'attività di revisione ha interessato le seguenti riviste internazionali:

- Journal of Hydrology;
- Journal of Water Resources Research;
- Journal of Water Resources Management;
- Journal of Hydrological Sciences;
- HESS;
- Journal of Water resources planning and management (ASCE);
- Journal of Hydraulic Engineering (ASCE);
- Journal of Hydrologic Engineering (ASCE);
- Journal of Environmental modelling and systems;
- Journal of Water Science & Technology: Water Supply;
- Journal of Resources, Conservation and Recycling;
- Journal of Civil Engineering and Environmental systems;
- Journal of Hydroinformatics;
- Journal of Urban Water;

PRESENZA IN COMITATI SCIENTIFICI DI CONVEGNI NAZIONALI E INTERNAZIONALI (DAL 2011)

- CCWI – 2011 (Exeter - UK)
- HIC – 2012 (Amburgo- Germania)
- XXXIII – 2012 Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche (Brescia – Italia)
- Water Loss Europe -IWA - 2012 (Ferrara-Italia)
- CCWI - 2013 (Perugia – Italia)
- HIC – 2014 (New York – USA)
- WDSA 2014 (Bari – Italy)
- WaterIdeas - IWA - 2014 (Bologna-Italia)
- CCWI – 2015 (Leicester – UK)
- XXXIV – 2016 Convegno di Idraulica e Costruzioni Idrauliche (Bologna – Italia)
- HIC – 2016 (Incheon – Sud Corea)
- WDSA – 2016 (Cartagena, Colombia)
- WaterIdeas - IWA - 2016 (Bologna - Italia)
- CCWI -2017 (Shefield – UK)


INCARICHI A LIVELLO ORGANIZZATIVO DI CONVEGNI

Nella veste di segretario del settore "Surface Water", Hydrological Sciences Section, dell’European Geophysical Society (EGS), negli anni 1993, 1994, 1995 e 1996 lo scrivente ha contribuito alla preparazione ed alla organizzazione del programma scientifico della sezione HS per le assemblee dell’EGU che si sono tenute rispettivamente a Edinburgo, Grenoble, Amburgo e l’Aia.

Altre attività di organizzazione.
Convegno “La gestione e l’affidabilità dei sistemi acquedottistici”, Ferrara, 21 maggio, Quartiere fieristico, VII edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2004.
Convegno “La gestione efficiente delle reti acquedottisiche: tecniche di progetto e di riabilitazione”, VIII edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2006.
Convegno “Approvvigionamento e distribuzione idrica: esperienze, ricerca, ed innovazione”, Ferrara, giugno 2007, supportato da LARA (LAboratorio a Rete per le Acque).
Convegno “Aspetti economici e tecnici nella gestione delle reti di distribuzione idrica”, IX edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2008.
Convegno “Aspetti economici e tecnici nella gestione delle reti di distribuzione idrica”, X edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2010.
Workshop “Il ciclo integrato dell’acqua HERA e Laboratorio Terra&AcqueTech: esperienze sul campo e ricerca”, Aula Magna della Facoltà di Ingegneria, Polo Scientifico e Tecnologico, 25 febbraio 2011.
Convegno “Aspetti economici e tecnici nella gestione delle reti di distribuzione idrica”, XI edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2012.
Convegno “La gestione delle perdite, monitoraggio, vulnerabilità e salvaguardia nei sistemi idrici e fognari”, XII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2014.
Convegno “Il supporto alle decisioni e la produzione energetica nel contesto delle reti acquedottistiche”, XII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2014.
Workshop “HERA SpA e Laboratorio Terra&AcqueTech: ricerca applicata alla gestione dell’acqua”, XI edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2012.
Convegno “IWA - Water Losses Europe 2012” c/o XI edizione di H2O-ACCADUEO, Ferrara, 2012.
Convegno “IWA – WaterIdeas 2014” c/o XII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2014.
Convegno “IWA – WaterIdeas 2016” c/o XIII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2016.
Convegno “Il controllo delle perdite nelle reti acquedottistiche mediante la distrettualizzazione e il controllo delle pressioni ”, XIII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2016.
Convegno “La gestione delle reti acquedottistiche: l’approvvigionamento, i costi energetici, e la gestione in tempo reale”, XIII edizione di H2O-ACCADUEO, Bologna, 2016.

A seguito delle manifestazioni sopra elencate sono stati pubblicati i seguenti libri o volumi:
- La Gestione e l’affidabilità dei sistemi acquedottistici, a cura di P. Bertola e M. Franchini, editoriale BIOS, 2004.
- Management of water network, a cura di P. Bertola e M. Franchini, Franco Angeli Editore, Fondazione Amga, 2006.
- Approvvigionamento e distribuzione idrica: esperienze, ricerca, ed innovazione, a cura di M. Franchini e P. Bertola, Morlacchi editore, 2007.
- “Aspetti economici e tecnici nella gestione delle reti di distribuzione idrica”, a cura di M. Franchini e P. Bertola, Franco Angeli Editore, Fondazione Amga, 2008.
- “La gestione delle reti di distribuzione idrica: dagli aspetti tecnico-progettuali a quelli economico-normativi”, a cura di P. Bertola e M. Franchini, Franco Angeli Editore, Fondazione Amga, 2010.
- “Le reti acquedottistiche e di drenaggio: progettazione, manutenzione e sostenibilità alla luce degli aspetti economico-normativi”, a cura di P. Bertola e M. Franchini, Franco Angeli Editore, Fondazione Amga, 2012.
- Water Science & Technology: Water Supply, Volume 13 Number 4, New techniques and tools for improving efficiency in leakage detection and management, Guest Editors, Marco Franchini & Bruno Brunone, 2013.
- Civil Engineering and Environmental systems: Innovative and sustainable methodologies for smart water network management, Volume 33, Number 1, Guest Editors: Marco Franchini & Bruno Brunone, 2016.
- 1st International Electronic Conference on Water Sciences; D: Water Supply and Distribution, Section Chairs: Prof. Dr. Marco Franchini & Prof. Dr. Bruno Brunone (http://sciforum.net/conference/ecws-1/ecws-d)

RICONOSCIMENTI E PREMI
- Certificate of Excellence to recognize excellence and outstanding achievement as the best paper nominee in the Battle of the Water Calibration Networks, September 15, 2010 Tucson (USA), WDSA Conference.
- Association for Logic Programming, ICLP 2011 Best Paper Award, 8 Luglio 2011.
- Best paper in sister conferences, 2013, Program Chair of the International Joint Conference on Artificial Intelligence, IJCAI.
- Certificate of Excellence to recognize excellence and outstanding achievement as the best paper nominee in the Battle of Background Leakage Assessment for Water Networks - BBLAWN, July 17, 2014 Bari, WDSA Conference.


CONVENZIONI E CONTRATTI DI RICERCA
1. Collaborazione, nell'ambito del Workshop tenutosi a Bologna nel Settembre 1985 sull'Eutrofizzazione del Mare Adriatico, organizzato dall'Istituto dei Beni Culturali di Bologna (Responsabile scientifico Prof. Ezio Todini) (1985).
2. Collaborazione, nell'ambito della Convenzione fra l'Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna e l'AMPS di Parma (Responsabile scientifico Prof. Ezio Todini), allo studio di funzionalità dell'Acquedotto di Parma. (1988-90).
3. Collaborazione nell’ambito del progetto NATO CRG 890434. (Responsabile: Prof. Efi Foufoula-Georgiou) (1990-91).
4. Collaborazione nell’ambito del Progetto AFORISM (A comprensive FOrecasting system for flood RISk Mitigation and control), EPOC-CT90-0023, P.L. Prof. E. Todini. Co-responsabile assieme al Prof. G. Obled (Grenoble, F) dell'analisi e confronto di modelli deterministici piogge deflussi sia di tipo ad evento sia di tipo continuo (1990-93).
5. Collaborazione nell’ambito del progetto SLAPS (Spatial variability of LAnd surface Process), EV4C-0025-I, P.L. Prof. E. Todini. (1990-93).
6. Collaborazione nell’ambito del progetto EFEDA (Echival field experiment in a desertification threatened area) EPOC-CT90-0030, P.L. Prof. Bolle (Berlino) (1990-93).
7. Collaborazione, nell'ambito della convenzione fra l'Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna e Romagna Acque S.p.A. (ex Consorzio Acque per la Province di Forlì e Ravenna) (Responsabile scientifico Prof. Paolo Lamberti) (1993-96)..
8. Responsabile scientifico, presso l’Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna del fondo di ricerca MPI 60%, “Regionalizzazione dell’informazione idrologica” (1988).
9. Responsabile scientifico, presso l’Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna, del fondo di ricerca MPI 60%, trasformatosi in fondi relativi a “Spese per ricerca scientifica di interesse locale” (ex 60%) dal titolo “Erosione e trasporto solido” (1989-96).
10. Responsabile scientifico, presso l’Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna, del fondo relativo a “Spese per ricerca scientifica di interesse locale” (ex 60%) dal titolo “Eventi di piena” (1997-98).
11. Responsabile scientifico della convenzione fra l'Istituto di Costruzioni Idrauliche della Facoltà di Ingegneria di Bologna e ENEL-CRIS (Mestre) “Utilizzo dell’algoritmo genetico per la calibrazione dei modelli concettuali piogge deflussi” (1995-96).
12. Responsabile scientifico del fondo relativo a “Spese per ricerca scientifica di interesse locale” (ex 60%) dal titolo “Problemi di rischio idraulico del territorio ferrarese” (1998, 1999, 2000, 2001, 2002).
13. Responsabile scientifico della convenzione fra il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara ed il CO.SE.A (Consorzio Servizi Ambientali, Provincia di Bologna) per la realizzazione di uno studio avente per oggetto: reperimento, archiviazione ed elaborazione di parametri di base caratterizzanti la quantità e la qualità delle risorse idriche nel bacino del Fiume Reno per la realizzazione di un documento di compatibilità ambientale (1999-2001).
14. Responsabile scientifico dell’unità di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Ferrara per il progetto “Affidabilità dei sistemi acquedottistici”, PRIN 1996 - Ex. 40%, Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale. (1996-1997).
15. Responsabile scientifico dell’unità di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Ferrara per il progetto “Metodologie Innovative per la pianificazione e la protezione dei sistemi acquedottistici: aspetti idraulici, meccanici e di qualità”, PRIN 1998 - Ex 40% (1998-1999).
16. Co-responsabile scientifico, assieme al Prof. A.Valiani, della Convenzione Quadro fra il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara ed il Consorzio Generale di Bonifica della Provincia di Ferrara (1999).
17. Responsabile scientifico della convenzione con Regione Emilia Romagna, Servizio Provinciale Difesa del Suolo, Risorse Idriche e Risorse Forestali, Sede di Ferrara avente per oggetto “ Simulazione del comportamento idraulico del sistema fluviale Po di Volano-Canale Navigabile e studio di possibili regole di gestione delle paratoie dislocate in corrispondenza degli sbarramenti (traverse)” (2000-2001).
18. Responsabile scientifico dell’Unità Operativa 1.49 facente capo alla Linea 1 del Gruppo Nazionale per la Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche (GNDCI-CNR). (1999-2004).
19. Responsabile scientifico dell’unità di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Ferrara per il progetto “Tecniche di stima dei processi antropici sulla formazione del deflusso” PRIN 1999 - COFIN-1999, Responsabile nazionale Prof. A. Brath (1999-2001).
20. Responsabile scientifico del progetto “Realizzazione di un’area laboratorio e relativo centro di ricerca, documentazione e formazione sulle tecniche di rilevamento, controllo e gestione delle aree suscettibili di grave dissesto geologico”, stipulato fra Consorzio Ferrara Ricerche e la Comunità Montana di Vergato (2001-2003).
21. Responsabilie scientifico, per l’unità di ricerca di Ferrara, del progetto “Potable Water Distribution Management (POWADIMA)” EVK1-2000-22095, finanaziato dalla Comunità Europea. Il progetto ha come leder l’Università di Newcastle upon Tyne (UK) ed ha come obiettivo la predisposizione di tecniche per la gestione in tempo reale delle reti di distribuzione dei sistemi acquedottistici. (2001-2003).
22. Co-responsabile nell’ambito della convenzione tra Provincia di Ferrara e Università degli Studi di Ferrara-Dipatimento di Ingegneria per la realizzazione di rapporto in cui si raccolgono le indicazioni e le specifiche a cui fare riferimento per la stesura del progetto dell’Idrovia Ferrarese (2001).
23. Responsabile scientifico dell’unità di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Ferrara per il progetto “Sicurezza idrologica dei bacini regolati dalle dighe” PRIN 2000, COFIN-2000, Responsabile nazionale Prof. R. Rosso (2000-2002).
24. Co-responsabile nell’ambito della convenzione tra l’ARNI e l’Università degli studi di Ferrara-Dipartimento di Ingegneria, della realizzazione di un modello fisico della conca di navigazione di Pontelagoscuro sul Po, progettata per la V classe europea (2001-2002).
25. Responsabile scientifico dell’unità di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Ferrara per il progetto “Interazione clima-suolo-vegetazionee suoi effetti sugli eventi idrologici estremi” PRIN 2001, COFIN-2001, Responsabile nazionale Prof. M. Fiorentino (2001-2003).
26. Responsabile scientifico del progetto “Canali di Comacchio”, stipulato fra Dipartimento di Ingegneria e CADF SpA. (2004). L’oggetto è la realizzazione di un sistema di automazione degli organi di controllo del deflusso.
27. Responsabile scientifico della convenzione stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria ed il consorzio del II Circondario Polesine di S.Giorgio avente per oggetto la consulenza per la realizzazione di un sistema di gestione dei sezionamenti in tempo reale (2004) .
28. Responsabile scientifico della convenzione, stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria ed il consorzio di bonfica Polesine Adige Canal bianco, avente oggetto “Applicazione di una modellistica idraulica ai bacini di Rezzinella e Tron prensenti nel territorio di competenza del Consorzio di bonifica Adige Canal Bianco” (2005).
29. Responsabile scientifico della convenzione, stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria e la Provincia di Ferrara, avente per oggetto la “Realizzazione di un modello di evento finalizzato alla stesura del piano di protezione civile della provincia di Ferrara, relativamente al rischio idrualico conseguente alla rottura d’argine in destra Po o in sinistra Reno” (2005-2006).
30. Responsabile scientifico della convenzione, stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria e HERA Ferrara srl avente per oggetto “La georeferenziazione delle rotture nelle reti acqueodottistiche” (2005).
31. Responsabile scientifico della convenzione, stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria e CADF SpA, avente per oggetto “Il modello idraulico in moto vario della rete fognaria di Codigoro” (2005-2006)
32. Responsabile scientifico della convenzione, stipulata fra il Dipartimento di Ingegneria e il Parco delle dolomiti, avente per oggetto “lo studio delle caratteristiche dei deflussi nei corsi d’acqua montani” (2006-2008).
33. Responsabile scientifico della linea di ricerca sulla reti acquedottistiche (ricerca perdita nella reti, ottimizzazione dei processi di riabilitazione, gestione in tempo reale) sviluppata nell’ambito del progetto LARA finanziato dalla regione nell’ambito dell’Obiettivo 2 (2005-2008).
34. Responsabile scientifico dello studio sul funzionamento idraulico di un sistema idrorasca sviluppato nell’ambito di una convenzione con la Provincia di Ferrara (2007).
35. Responsabile scientifico dello studio del rischio idraulico residuale in corrispondenza del Petrolchimico di Ferrara sviluppato nell’ambito di una convenzione con UTECO (2007), mirato alla valutazione dei piani di intervento a seguito di una crisi arginale del Po.
36. Responsabile scientifico della linea di ricerca sulle reti acquedottistiche (ricerca perdite, ottimizzazione dei processi di riabilitazione e della distrettualizzazione) sviluppata nell’ambito del progetto ENVIREN finanziato dalla regione Emilia Romagna (2008-2010).
37. Responsabile scientifico dello studio del rischio idraulico dei territori dell’Alto Ferrarese finalizzato alla stesura del PTCP – Convenzione con il Dipartimento di Ingegneria (2008) finanziata dai Comuni dell’Alto Ferrarese.
38. Responsabile scientifico dello studio riguardante il rischio idraulico connesso a crisi arginale del fiume Reno in zona Argenta – Convenzione Dipartimento di Ingegneria – Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara (2009-2010).
39. Responsabile scientifico unità di ricerca locale di Ferrara e Coordinatore Nazionale del progetto PRIN2008, finanziato dal MIUR, avente titolo “Tecniche Avanzate per conseguire efficienza, affidabilità, e sicurezza nelle reti acquedottistiche” (2009-2012).
40. Co-Responsabile scientifico (assieme al prof. A. De Battisti) dello studio riguardante “Utilizzo di processi d’ossidazione elettrochimica nei trattamenti di mantenimento della qualità di acque potabili. Messa a punto di reattori elettrochimici su scala di laboratorio e su scala pilota/commerciale presso la stazione di Menate” finanziato da HERA spa (2012-2013).
41. Responsabile scientifico dello studio riguardante “Studio per una gestione avanzata della pressione in una zona pilota del sistema idrico di Milano” finanziato da Metropolitana Milanese (2012-2013).
42. Responsabile scientifico dello studio riguardante “Elaborazione di uno studio sulla distrettualizzazione e ottimizzazione della gestione della pressione del sistema idrico di Mantova” finanziato da TEA s.r.l. (2012-2013).
43. Responsabile scientifico unità di ricerca locale di Ferrara e Coordinatore nazionale del progetto PRIN 2012, finanziato dal MIUR, avente titolo “Strumenti e procedure per una gestione avanzata e sostenibile delle reti acquedottistiche” (2012-2015).
44. Responsabile scientifico del progetto finanziato nell’ambito POR-FESR 2014-2020, Strategia di Specializzazione Intelligente, avente titolo “Green Smart Technology for water (GST4Water) per l'utilizzo sostenibile della risorsa idrica negli edifici e in ambito urbano”

ATTIVITÀ DI LABORATORIO

- Modello fisico del sistema di alimentazione del lago di Ridracoli per individuare quelle soluzioni tecniche/costruttive che, senza alterare l’impianto del sistema di galleria di gronda-opere di presa (e ciò per contenere i costi di intervento), consentisse di annullare o mitigare quegli inconvenienti che rendevano impossibile sfruttarne a pieno le capacità di raccolta.
- Realizzazione di un sistema di prove su idrorasca per valutarne l’efficienza di funzionamento alle diverse profondità e con diversi abbinamenti di motopompe.
- Sistema di circuito chiuso per valutare la relazione fra le perdite e la pressione nelle tubazioni in ragione del materiale, delle caratteristiche delle fessure e delle condizioni di posa.