Ambiti di Ricerca

- RICERCA -

Linee ed Interessi

Strutturazione della conoscenza, ontologie e metalinguaggi basati su XML, tecnologie AJAX e linguaggi distribuiti  progettazione e produzione di Learning Object. In particolare per quanto concerne i Learning Object  l'interesse si focalizza  sulla strutturazione dello schema interattivo accentrando ’attenzione sui processi di apprendimento. In questo contesto l’attenzione è stata posta e verrà affinata in un ottica di l’usabilità, l’accessibilità e la qualità con particolare riferimento allo studio e alla ricerca sulle interfacce cognitive.

 

Le ricerche fatte all'interno del CARID (Centro di Ateneo per la Ricecam l'Innovazione Didattica e la Formazione a Distanza)  dal 2001 al 2006 e  che continuo a sviluppare ono relative alstudio , sviluppo e produzione di modelli con le seguenti specifiche:

  • definizione di modelli per la creazione di strumenti multimediali ed interattivi per il supporto alla didattica, alla divulgazione scientifica e alla formazione permanente e in situazione;
  • modelli di strutturazione di contenuti multimediali ed interattivi  e mappe cognitive;
  • blog come oggetto di didattica interattiva e di condivisione della conoscenza secondo uno schema ontologico;
  • ambienti di sviluppo e progettazione di problem solving e di simulazione per la didattica;
  • modelli di Learning Objects per l’on-line e il mobile learning.

 

In questi contesti di ricerca ho partecipato al PRIN (Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale) 2003 dal titolo “e-learning nella formazione universitaria. modelli didattici e criteriologia pedagogica” della durata di 2 anni in particolare in relazione ad alcuni degli obiettivi della ricerca:

  • analisi dei modelli tecnologici impliciti nelle diverse piattaforme software per l'e-Learning e individuazione di linguaggi e strumenti Open Source che possono essere sviluppati, seguendo gli standard internazionali dettati dal W3C;
  • analisi ed evidenziazione della Web-Usability e dell'accessibilità,
  • individuazione e rigenerazione di modelli pedagogici per una didattica “on site - on line” in modo da progettare su tali basi scientifiche ambienti d'apprendimento contemporaneamente "chiusi ed aperti". La progettazione dell'accesso alle risorse attraverso l'interoperabilità (XML) dei materiali;
  • ipotesi di modalità di assemblaggio dei Learning Objects, in modo che sia l'approccio categoriale che la libera ricerca delle informazioni possa costruire ed esplicitare percorsi cognitivi impliciti e naturali;
  • elaborare mappe concettuali per rappresentare le conoscenze, studiare la Web-Semantica e la ricerca sulla soggettazione ontologica dei curricoli disciplinari, analizzare e sviluppare software e linguaggi (XML, RDF o DAML + OIL), per la standardizzazione dei termini e la produzione di Thesauri.

 

Sono stao inserito nel PRIN 2006 “Ontologie, learning object e comunità di pratiche: nuovi paradigmi educativi per l'e-learning nel gruppo CARID (Università di Ferrara per approfondire  lo studio della rappresentazione della conoscenza in forma "narrativa-dialogica" nei Blog professionali e didattici attraverso una "marcatura semantica" mediata sia dalle ontologie di dominio sviluppate in locale, sia da quelle dagli altri gruppi di ricerca (gruppo del CARID dell'Università di Ferrara coordinato con Padova ). Il fine di tale ricerca è quello di creare e mettere a disposizione un repositorio strutturato di concetti accessibili indipendentemente dal linguaggio utilizzato e dalla comunità di provenienza. I

l programma di ricerca prevede anche la progettazione e lo sviluppo di un tool di supporto al KM di comunità accademiche "virtuali" di scienze della formazione primaria, in grado di gestire la conoscenza secondo l'ontologia descritta. Sulla base dei risultati delle precedenti fasi del progetto verranno costruiti e implementati percorsi operativi e di formazione blended per gli insegnanti, sorretti e supportati dall'"ontologia regionale" definita.