Nato a Udine l'11 giugno 1940. Laureato con lode in Ingegneria Civile nel dicembre 1963, presso l'Università di Genova. Ricercatore a contratto presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa dal giugno 1967 all'ottobre 1974. Professore incaricato presso la stessa Facoltà dal novembre 1974 al febbraio 1976. Professore straordinario di Scienza delle Costruzioni presso l'Istituto Universitario Statale di Architettura di Reggio Calabria dal marzo 1976 all'ottobre 1979. Ordinario di Scienza delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Udine dal novembre 1979 all'ottobre 1991. Ordinario di Scienza delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Ferrara dal novembre 1991.

Ha inoltre svolto attività didattica e di ricerca presso le seguenti Istituzioni:
Carnegie Mellon University, Pittsburgh, Usa,
The University of Minnesota, Minneapolis, Usa,
Ecole Nationale d'Ingénieurs, Tunisi,
Ecole Polytechnique de Tunisie, La Marsa, Tunisia,
Institut Galilée, Université Paris XIII, Parigi,
Laboratoire de Mécanique et d'Acoustique, CNRS, Marsiglia,
Università Nazionale Somala, Mogadiscio,
Laboratòrio Nacionàl de Computação Cientìfica, CNPq, Rio de Janeiro,
Facoltà di Matematica dell'Università di Bucarest,
Istituto per le Applicazioni del Calcolo "Mauro Picone", CNR, Roma.

E' membro di:
the Society for Natural Philosophy, dal 1978,
the Scientific Council of CISM, dal 1984,
the Reviewer Corps of Mathematical Reviews, dal 1986,
the International Society for the Interaction of Mechanics and Mathematics (ISIMM), dal 1999,
the Board of Editors of the Journal of Elasticity, dal 1999.

E' professore onorario dell'Università di Tunisi-Al Manar, dal 2006.

Dal 1980 al 2010 ha organizzato 19 convegni nazionali e internazionali. Dal 1973 al 2010 è stato invitato come relatore a 74 convegni, e come docente a 29 scuole e corsi nazionali e internazionali.

E' autore di 49 pubblicazioni su riviste, di 15 capitoli di libri, di 41 comunicazioni a convegni e di 16 quaderni di lecture notes, ed è editor di 9 libri.

E' attivo nei seguenti settori di ricerca:

Problemi di fondamento in elasticità finita e in meccanica del continuo,
Meccanica dei continui non resistenti a trazione, dei continui fragili e dei continui con microstruttura,
Materiali elastici a energia non convessa, e materiali con transizione di fase solido-solido,
Teoria delle strutture in campo elastico ed elastoplastico,
Problemi unilaterali in meccanica e nel calcolo strutturale.

Sommario dell'attività scientifica, 1967-2008

Gli inizi della mia attivita' di ricerca (1967-75) sono caratterizzati dall'interesse per problemi di calcolo strutturale nel settore dell'ingegneria civile: travi in parete sottile (1968-69), problemi di stabilità elastica (1969), teorie del secondo ordine (1969-70), il problema della trave (1971), l'oscillatore elastoplastico (1972), i criteri di resistenza e di rottura (1974).
Successivamente, la mia attività si è rivolta a settori più generali della meccanica dei continui. Dopo un iniziale interesse verso il problema del solido elastoplastico (1973-75) ho cominciato ad occuparmi di elasticità finita, con particolare attenzione al problema della stabilità (1976-80) e alla struttura algebrica del tensore elastico (1979).

L'arrivo a Udine e il successivo soggiorno in Somalia hanno determinato una ripresa di lavori di carattere tecnico (1984-85), accompagnati da contributi isolati sulla "nuova teoria" di W. Noll sul comportamento dei materiali (1985) e sulle tecniche numeriche di soluzione dei problemi al contorno (1985). Nello stesso periodo ha inizio il mio interesse verso i materiali non reagenti a trazione (1987-93) e i materiali con microstruttura (1989). Quest'ultimo argomento dà origine alla teoria delle deformazioni strutturate, sviluppata assieme a D. R. Owen (1992-2002). Dello stesso periodo (1991) è un lavoro con Yongzhong Huo, sulle simmetrie del tensore elastico. Successivamente ha inizio una serie di lavori con L. Deseri (1993-97), sulle nozioni di stato e di energia libera in viscoelasticità lineare.

Dopo un paio di lavori sull'analisi limite per materiali non reagenti a trazione (1998) e sulla rappresentazione del tensore elastico trasversalmente isotropo (1998), ha inizio una collaborazione con L. Truskinovsky (dal 1998 ad oggi), su di un modello unificato di comportamento dei materiali, basato sull'assunzione di due termini energetici, l'energia elastica di deformazione e l'energia coesiva nelle zone di processo associate alla frattura o al danneggiamento.

Gli anni piu' recenti fanno registrare due lavori isolati, uno sui fondamenti termodinamici della viscoelasticità lineare (2004), e uno sulle ipotesi più opportune sulla forma dei corpi in meccanica del continuo (2003). Di inizio più recente (2006) è lo studio teorico-sperimentale condotto con G. Pampolini sul comportamento a compressione di polimeri espansi soggetti a carico sia monotono che ciclico. Nel 2007 ho pubblicato un lavoro con G. Lancioni e R. March sul calcolo numerico della soglia di frattura e sulla determinazione della configurazione fratturata in solidi elastici non lineari con energia di frattura di tipo Griffith, e ancora un lavoro sulle regioni "adatte" in meccanica del continuo. Di recente pubblicazione stampa sono infine un lavoro con R. Rizzoni sui minimi locali in elasticità finita, uno con L. Truskinovsky sui meccanismi di rottura e dissipazione in una vasta classe di materiali, uno con G. Pampolini sui polimeri a struttura cellulare, uno con M. Raous sulle superfici adesive, e uno sul metodo delle potenze virtuali nel caso dei continui con microstruttura.


I