Franco Prodi è nato a Reggio Emilia nel 1941. Laureato in Fisica nel 1963 all’Università di Bologna ha spostato i suoi interessi scientifici dalla fisica dello stato solido alla Fisica dell’Atmosfera in occasione del Servizio Militare prestato come ufficiale del S. Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche dal 1967 al 1987 negli istituti che si occupano di ricerche atmosferiche, ha diretto l’Osservatorio sui Fenomeni Grandinigeni di Verona (1970-1975) ed il FISBAT di Bologna (Ist. sullo studio della Fisica dell’Alta e Bassa Atmosfera, 1985-1993). Attualmente dirige l’ISAC (Istituto per le scienze dell’Atmosfera e del Clima), con sede a Bologna e sezioni a Roma, Lecce, Torino, Padova e Cagliari.
Ha svolto l’ insegnamento universitario, avendo conseguito la libera docenza in Meteorologia nel 1971, prima come incaricato all’Università di Modena (1970-1987), poi dal 1987 a tutt’oggi come professore ordinario di Fisica dell’Atmosfera all’Università di Ferrara.
Ha trascorso vari periodi di ricerca presso il National Center for Atmospheric Research di Boulder (Colorado, USA). E’ stato membro della Commissione internazionale di Fisica delle Nubi e delle Precipitazioni (ICCP) della IUGG (International Union of Geodesy and Geophysics). E’ nel board di alcune riviste scientifiche internazionali.
Il campo di ricerca principale è la fisica delle nubi e delle precipitazioni, con particolare riguardo alla formazione della grandine, alla fisica dell’aerosol, ai bilanci di radiazione, alla radarmeteorologia dei temporali grandinigeni, alla meteorologia da satellite, alle previsioni di nowcasting.
Ha pubblicato più di cento lavori su riviste scientifiche internazionali.