Il Prof. Alessandro Medici è nato a Bologna il 12 Aprile 1947. Ha frequentato l'Istituto Tecnico Industriale "Aldini Valeriani", diplomandosi Perito Chimico nel 1966.
Ha conseguito la laurea alla Facoltà di Chimica Industriale il 28 Febbraio 1974 con voti 106 su 110, discutendo la Tesi sperimentale con il Prof. Goffredo Rosini. L'argomento della Tesi è stato oggetto di pubblicazione: G. ROSINI, A. MEDICI, S. CACCHI "-C-C- Cleavage of -hydroxy-ketoximes under mild conditions using phosphonitrile-dichloride", Synthesis, 665, (1975).

Dal 1997 è stato nominato Responsabile del Servizio di Igiene Sicurezza e tutela Ambientale, Servizio istituito con Decreto Rettorale per la gestione ed il controllo delle problematiche legate alla sicurezza e a tutti i rifiuti prodotti dall’Università di Ferrara, tramite tale Servizio si è fatto promotore per la nascita sul territorio di un Osservatorio di problematiche ambientali a cui partecipano la Provincia, il Comune, l’Unione Industriali e L’ARPA, in questo ambito fornisce, a nome dell’Università Consulenze nel settore ambientale, è inserito nel comitato Scientifico della Rivista nazionale “Rivistambiente” Ed La Tribuna. Ha contribuito alla stesura del Documento di Valutazione del Rischio dell’Ateneo di Ferrara per quanto riguarda il rischio chimico. Nell’AA 2005-06 ha attivato due Scuole EMAS di I livello nel settore Agro-Alimentare e nella PP.AA.
Ripetendo l’esperienza nell’AA 2007-08 con la Scuola EMAS di primo Livello nel settore Chimico ed il primo Master di Secondo Livello Scuola EMAS per la PP.AA.

Dal Novembre 2000 fino al Novembre 2002 ha ricoperto la Carica di Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Biotecnologie Agro-industriali della Facoltà di Scienze.
Dal 1 Novembre 2002 è stato chiamato a ricoprire l’incarico di Chimica Organica per il Corso di Laurea in Scienza dei Materiali presso la Facoltà di Ingegneria.
Nel Giugno 2002 è stato dichiarato Idoneo nella Valutazione comparativa ad un posto di Professore di I fascia nel SSD di Chimica Organica presso l’Università di Catania.
Il 1 aprile 2005 ha preso servizio come Professore di I fascia (Straordinario)nel ssd di Chimica Organica presso la facoltà di ingegneria dell’Università di Ferrara.
Nel 2005 è stato nominato dal Rettore Delegato per la costituzione di un Centro di Ateneo per la Cooperazione e lo Sviluppo internazionale.
Nel 2008 è stato nominato dal Rettore Delegato per la Sicurezza e la Salute nei luoghi di lavoro.

L'attività scientifica del prof. A.. Medici si svolge oggi presso il Dipartimento di Biologia ed Evoluzione dell'Università di Ferrara e ha come argomento principale la sintesi di blocchi molecolari chirali mediante l’utilizzo di microrganismi ( sistemi multi enzimatici ) ed enzimi ( biotrasformazioni ).
Le biotrasformazioni studiate sono in prevalenza reazioni di ossido–riduzione per ottenere alcoli secondari omochirali. Per raggiungere tale obiettivo sono state fatte selezione ed identificazione di microrganismi provenienti da vari habitat. Da iniziali screening sono stati scelti alcuni microrganismi (Bacillus stearothermophilus, Pseudomonas paucimobilis, Yarrowia lipolytica) ed da alcuni di questi sono stati estratti e purificati gli enzimi responsabili delle reazioni più significative.
In questo ambito sono state messe a punto nuove strategie biosintetiche quali la risoluzione cinetica via ossidazione e l’utilizzo combinato di microrganismi in sintesi stereoconvergenti.
Parallelamente sono allo studio l’utilizzo delle alte pressioni, statiche e dinamiche, di campi elettrici e di modifica dei nutrienti al fine di modulare la stereoselettività di tali biotrasformazioni (controllo stereochimico) .
Da ultimo , tali biotrasformazioni si sono indirizzate verso l’utilizzo di cellule vegetali sia sotto forma di “calli” che di residui di lavorazione.
Un altro importante filone di ricerca riguarda la caratterizzazione fitochimica e la valorizzazione di matrici vegetali nel settore alimentare e cosmetico. La ricerca si basa sulla messa a punto di tecnice di indagine che portino all’ottenimento di una “impronta digitale” di tipo fitochimico ( Profilo metabolico) da mettere in relazione al profilo genomico e proteomico.

Un altro filone di ricerca, costantemente in sviluppo in quanto legato alla collaborazione scientifica con un industria farmaceutica, è la sintesi e la reattività di acidi biliari che si sviluppa utilizzando nuove strategie di sintesi sia chimiche sia biocatalizzate.

Gli interessi scientifici del candidato si sono concretizzati nella pubblicazione di 112 lavori, a larghissima maggioranza su riviste internazionali, caratterizzate da ampia diffusione ed elevato valore scientifico. La qualità della produzione scientifica del candidato è anche testimoniata dalla sua presenza alla posizione 6322 della lista ISI’s Most Cited Chemists 1981 – june 1997 (i 10858 chimici citati 500 o più volte).
Il candidato ha anche presentato i risultati del suo lavoro in 36 Convegni Scientifici internazionali e nazionali.
Sono, da ultimo stati depositati a suo nome, come inventore, 9 Brevetti che testimoniano la collaborazione con industrie Farmaceutiche :
a) Contratto di ricerca con ICE srl nell’ambito di ricerche su acidi biliari di interesse farmaceutico, ed Oligo Nucleotidi Antisenso nella lotta contro la Distrofia Muscolare.
b) Contratto di ricerca con ABIOGEN srl sulla sintesi di complessi di Pt con acidi biliari.
c) Contratto di ricerca con RECORDATI srl nell’ambito di ossidazioni microbiologiche di substrati di loro interesse (mevastatina, cefalosporine e penicilline ).
d) Contratto di ricerca con ISAGRO spa sullo studio di matrici vegetali come fonte di nuovi antifitopatogeni ( oli essenziali estratti, essudati , funghi endofiti)
e) Contratto di ricerca con CANNAMELA per la messa a punto di metodiche di indagine per il controllo di qualità di spezie.

Il Prof.A.Medici è responsabile Scientifico di un progetto Internazionale di Sviluppo e Cooperazione ,finanziato dal Ministero degli Esteri Italiano che coinvolge La Università Politecnica Salesiana di Quito (Ecuador) e il VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo).